Wiki Loves Monuments, il Comune rinnova l’adesione al contest delle foto più belle

Più informazioni su

PIOMBINO – Il Comune di Piombino ha rinnovato l’adesione a “Wiki Loves Monuments 2020”, il più grande concorso fotografico al mondo, promosso e coordinato per il nostro Paese da Wikimedia Italia, ampliando la lista dei soggetti fotografabili e promosso l’adesione anche di altri enti.
I cittadini di oltre 40 Paesi a livello globale – tra cui, dal 2012, l’Italia – sono invitati a fotografare le bellezze del proprio patrimonio culturale, condividendo gli scatti con licenza libera su Wikimedia Commons, il grande database multimediale connesso a Wikipedia.

“Grazie a questa iniziativa – dichiara il vicesindaco Giuliano Parodi – Piombino può utilizzare i canali di Wikipedia per promuovere le proprie bellezze online. La Rete è uno strumento ormai indispensabile nella promozione turistica e del proprio patrimonio culturale; a ciò si aggiunge anche l’arte fotografica che, di per sé, è un’espressione artistica ormai centrale e alla portata di tutti. Sicuramente un’iniziativa di pregio, promossa da un importante portale online che non può che attirare visitatori nella nostra città”.

Per l’edizione 2019 di Wiki Loves Monuments Italia sono state registrate oltre 25mila fotografie a oltre 13mila monumenti. Anche a Piombino il concorso ha riscosso un notevole successo: molti i fotografi, professionisti o amatori, che hanno partecipato raggiungendo ottimi punteggi e piazzandosi nelle graduatorie graduatorie regionali e nazionali.

Il regolamento prevede che si possano fotografare solo i monumenti e siti naturalistici scelti esclusivamente tra quelli presenti nelle liste disponibili sul sito web del concorso, per i quali è stata rilasciata una apposita autorizzazione da parte degli enti competenti. L’elenco per l’edizione 2020, oltre ai beni culturali e paesaggistici già protagonisti delle edizioni precedenti – Rivellino, Castello, Piazza Bovio e molti altri – comprenderà anche l’Area Archeologica di Poggio del Molino, il Castello di Populonia e vari beni ecclesiastici come la concattedrale di Sant’Antimo e la chiesa della Misericordia.

Il concorso si terrà a settembre, come ogni anno. Nell’occasione sarà pubblicata la lista definitiva e dettagliata dei luoghi per i quali sarà consentita la riproduzione fotografica. La partecipazione al concorso è aperta a tutti ed è volontaria e gratuita.

Più informazioni su

Commenti