Sicurezza, Scotto: «Problema di ordine pubblico da non sottovalutare. L’amministrazione intervenga»

Più informazioni su

MONTE ARGENTARIO – “La stagione estiva, per il ritardo dovuto all’emergenza Covid-19, è iniziata da pochissimi giorni e già si registrano spiacevoli episodi, non nuovi per la verità che, alle orecchie di chi decide, dovrebbero suonare come veri e propri campanelli d’allarme”.

A scriverlo, in una nota, Luigi Scotto, capogruppo di “Argentario: il progetto”.

“Sì – prosegue – perché ai flussi di turisti che vengono a risollevare le sorti di una economia locale, solo qualche mese fa sulla soglia del baratro, si legano problematiche di ordine pubblico che non possono e non devono assolutamente essere trascurate.

Le risse, a seguito dell’assembramento illegale della festa in villa (atto privato di cui risponderanno i privati), gli atti di vandalismo consumati a danno dei mezzi in sosta (in special modo un mezzo da lavoro danneggiato in maniera grave) indicano che non abbiamo a che fare con episodi isolati ma con un problema di sicurezza reale che deve essere immediatamente risolto. Immediatamente.

Non possiamo permetterci di arrivare in ritardo anche su questo fronte come è successo per le disposizioni di accesso e di permanenza sulle spiagge.

È dovere dell’amministrazione intervenire in maniera energica e risoluta perché la stagione proceda senza intoppi, garantendo incolumità e tranquillità a residenti e vacanzieri.

Diversamente – conclude – rischiamo di assecondare situazioni che potrebbero rivelarsi estremamente rischiose per le sorti della nostra economia, e non possiamo certo permettercelo”.

 

Più informazioni su

Commenti