Acevedo e Ledda nuovi acquisti dell’Atlante, Izzo: «Hanno cuore, grinta e voglia di fare»

GROSSETO – Altri due arrivi nel mercato estivo dell’Atlante Grosseto dopo quello di Spinelli. Trattative chiuse ufficialmente con l’argentino German Acevedo, giocatore con attitudine offensive reduce da una stagione in serie A2 a Barletta. “Tanto cuore e tanta grinta – ha detto di lui il tecnico Alessandro Izzo, nella foto – bravo nell’uno contro uno. Va di fatto a sostituire Bruno Latino. Abbiamo accelerato questa operazione concludendola in una notte”.

Prima esperienza in serie B per Acevedo, che ha commentato: “Sono grato al club e all’allenatore, il progetto che mi hanno presentato e il modo in cui lo hanno fatto hanno facilitato la mia decisione. Gli obiettivi non sono mai personali, mi concentro sullo stare bene come squadra e combattere al massimo. Vengo in questo club per dare il mio contributo e per toccare posizioni in classifica da promozione. Ai fan dico di fidarsi e continuare a sostenere la squadra, sperando di poter apprezzare il loro calore”.

Alla corte biancorossa anche un nuovo portiere, Federico Ledda, venticinquenne di natali sardi. “Avevo bisogno di staccare e fare esperienza fuori casa – ha commentato Ledda – Grosseto è stata la squadra che più mi ha voluto e mostrato interesse, e detto sinceramente l’allenatore Izzo è stato importante, mi ha trasmesso molta fiducia credendo seriamente in me e non vedo l’ora di dimostrarlo sul campo. Mi ha chiesto semplicemente se ero pronto per la nuova avventura, e detto che sta facendo una buonissima squadra”.

“Ha tanta voglia e fame – ha aggiunto lo stesso Izzo – questo mi ha convinto oltre alle sue qualità tecniche. Federico deve solo alzare la voce in serie cadetta, in C1 è da sempre il migliore ma è l’ora di crescere”. Un accenno inevitabile al portiere Eduardo Triches, fra i protagonisti della bella scalata in campionato della passata stagione: “Auguro a Dudu il meglio, purtroppo trattenerlo qui in Italia era diventato impossibile dopo il lockdown”.

Rosa non ancora completa per l’Atlante; occhi aperti per il tecnico e la dirigenza maremmani sia su alcune situazioni interessanti come al budget, più limitato in questo periodo post Covid-19. Invariate invece, se non aumentate, la passione e la voglia di fare buon calcio.

Commenti