Maxi party nella villa 350 persone ballano senza permessi. E arrivano i Carabinieri

PORTO ERCOLE – Oltre 350 persone che ballavano e bevevano in un mega party all’interno di una lussuosa villa a Porto Ercole. I carabinieri hanno denunciato padre e figlio per aver organizzato, all’interno della loro villa, una mega festa senza le previste licenze.

Alle due di notte i Carabinieri della Compagnia di Orbetello, hanno sentito musica a tutto volume provenire da una villa in via Caravaggio, a Porto Ercole, nel comune di Monte Argentario. Molti cittadini avevano segnalato la musica.

I militari della stazione di Porto Santo Stefano e del Posto Fisso di Porto Ercole, si sono trovati davanti una vera e propria discoteca, con possibilità di avere accesso illimitato a bevande alcoliche. Centinaia di giovani pronti a scatenarsi, in violazione anche delle norme di contenimento del contagio previste dagli ultimi decreti del Governo e delle ordinanze regionali.

Sul posto sono arrivate anche le pattuglie delle stazioni di Albinia e Capalbio, del Radiomobile e una pattuglia della Guardia di Finanza a rinforzare il presidio.

Al termine delle attività di controllo, i militari dell’arma, oltre a decine di partecipanti, hanno identificato e denunciato i proprietari della villa, un uomo di 63 anni e il figlio di 18 anni che dovranno rispondere in concorso dei reati di «trattenimenti pubblici senza licenza, apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo e disturbo della quiete pubblica». Dovranno anche rispondere della violazione amministrativa in materia di divieto di assembramenti.

Commenti