Sicurezza: nuove telecamere a Marina. Ecco dove sono state installate

MARINA DI GROSSETO – Nuove telecamere sono state installate nel territorio comunale e questa volta a essere interessata è Marina di Grosseto.

“Così come previsto nel Piano delle infrastrutture per la sicurezza concordato con Prefettura, Questura e gli altri organi istituzionali competenti proseguiamo con il progetto mirato a garantire maggiore sicurezza ai cittadini e il rispetto dei beni pubblici e privati – dicono il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore alla Sicurezza Fausto Turbanti -. Le telecamere a Marina potranno aiutarci come deterrente anche rispetto agli episodi incresciosi registrati nei giorni scorsi e in generale rappresentano un valido strumento a tutela dei turisti e dei residenti, oltre che degli operatori economici”.

Sul lungomare Leopoldo di Lorena, vicino allo stabilimento balneare “Rotonda”, è stata realizzata una nuova infrastruttura composta da due telecamere dotate di importanti funzioni da utilizzare per analisi automatizzate del contesto, mentre vicini al monumento al 4° Stormo – Cavallino è stata installata una telecamera con visione a 360 gradi studiata per il monitoraggio su larga scala come per stadi, aeroporti, parcheggi e il monitoraggio di centri urbani.

Inoltre in via Elba sono attivi 3 punti di osservazione: da giungo 2019 è presente una telecamera brandeggiabile con un raggio di visione di 360 gradi, una telecamera con vecchia tecnologia è stata sostituita da una nuova telecamera panoramica a 360 gradi ed è stata realizzata nuova infrastruttura composta da una telecamera sempre a 360 gradi studiata per il monitoraggio su larga scala.

Infine alla Fortezza e sul ponte in via del Tombolo sono state installate due diverse telecamere con visione panoramica a 360 gradi studiate per applicazioni di monitoraggio su larga scala.

Le infrastrutture di videosorveglianza sono collegate alla centrale della Polizia Municipale, alla Questura e ai Carabinieri. La rete di collegamento è realizzata grazie al contributo di Netspring.

Commenti