Con il progetto Seacurity anche nelle spiagge libere si rispettano le norme antiCovid: le iniziative del Comune

GROSSETO – Il mare in sicurezza: negli stabilimenti balneari così come sulle spiagge libere.

spiaggia libera Marina

Questo l’obiettivo alla base delle azioni intraprese dal Comune di Grosseto nell’ambito dei decreti e delle ordinanze governative regionali legate all’emergenza sanitaria ancora in corso.

“Vogliamo che i cittadini possano fruire del nostro litorale in sicurezza e in tranquillità. Che possano andare al mare senza correre rischi – dice il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna -. Vogliamo che la nostra costa continui a essere un richiamo sicuro per i tanti turisti che ogni anno ci scelgono. E allo stesso tempo vogliamo che la spiaggia libera sia accessibile a tutti senza vincoli troppo stringenti pur nel rispetto rigoroso delle regole anticontagio”.

Da qui nasce l’idea del progetto “Seacurity”, promosso dal Comune che si avvale della collaborazione dell’Associazione balneari di Grosseto e dell’associazionismo locale, in particolare, la Croce Rossa Italiana e La Racchetta Onlus.

Un perfetto connubio tra pubblico e privato che permette di garantire una stagione estiva all’insegna dello svago e del relax, avendo sempre ben presente le regole antiCovid.

Un video clip su una giornata tipo sulla spiaggia libera (sul canale Youtube del Comune);

una pagina web dedicata (sul sito del Comune) con indicazioni sui comportamenti da tenere, informazioni, normativa, eccetera;

cartellonistica mirata in spiaggia;

distribuzione di un kit con salviettine igienizzanti e materiale informativo che verrà fornito in parte all’Associazione balneari, in parte alla Croce Rossa Italiana ed all’Associazione La Racchetta Onlus per la distribuzione, il sabato e la domenica, in una postazione presso l’ingresso di una spiaggia libera a Marina di Grosseto ed in una postazione presso l’ingresso di una spiaggia libera a Principina a Mare:

queste alcune delle azioni messe in campo dal Comune per facilitare la fruizione delle spiagge libere nel rispetto delle disposizioni nazionali e regionali sul contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 e per favorire comportamenti consapevoli da parte dei singoli a salvaguardia della salute propria e degli altri.

“La collaborazione tra soggetti pubblici e privati oltre a rappresentare una modalità innovativa di gestione di un’attività di interesse pubblico consente tra l’altro di valorizzare l’immagine del territorio comunale di Grosseto, con effetti positivi su tutti i settori dell’economia – dicono il sindaco Vivarelli Colonna e l’assessore al Demanio Riccardo Megale – e si inserisce nel percorso di collaborazione già tracciato con il Piano collettivo di salvataggio in una perfetta sinergia tra Comune e realtà del territorio per la sicurezza dei bagnanti durante la stagione balneare sulla costa grossetana”.

La collaborazione tra Comune e Associazione balneari di Grosseto prevede la partecipazione dell’Associazione nelle attività di informazione e controllo delle spiagge libere nel rispetto delle norme, in particolare circa le misure di distanziamento sociale e il divieto di assembramento sulle spiagge.

L’Associazione balneari è impegnata, in particolare:

ad allestire alcuni camminamenti di collegamento tra le passerelle pubbliche e le aree degli stabilimenti in modo da favorire il distanziamento per gli accessi nelle aree concessionate per utilizzo dei servizi igienici;

a potenziare la cartellonistica (in lingua italiana e inglese) già messa dal Comune di Grosseto e fornire indicazione ed assistenza sui comportamenti da tenere per il rispetto delle norme sul distanziamento sociale e sulla prevenzione dei rischi di contagio;

a garantire l’accesso agli utenti delle spiagge libere ai servizi igienici degli stabilimenti balneari, garantendo le regole di sanificazione e sicurezza anti contagio;

ad attivare anche sulle spiagge libere azioni di vigilanza sulle norme comportamentali e sul distanziamento interpersonale (anche durante la balneazione);

a mettere a disposizione dei bagnanti disinfettanti per l’igiene delle mani;

ad acquistare e posizionare dei segnalatori in alcune spiagge libere per permettere la sistemazione degli ombrelloni secondo le regole del distanziamento sociale.

Dal canto suo l’amministrazione comunale, anche per venire incontro alle esigenze legate alla ripresa delle attività nel rispetto delle regole di distanziamento sociale anche nelle aree in concessione agli stabilimenti balneari, ha concesso alcuni tratti di spiaggia libera all’Associazione dei balneari, in forma temporanea, soltanto fino al prossimo 30 settembre, ovviamente, con il pagamento del canone previsto.

L’amministrazione comunale ringrazia la Delegazione di spiaggia di Marina di Grosseto per la proficua collaborazione nelle attività quotidiane di gestione del demanio marittimo e di informazione ai fruitori delle spiagge libere.

Commenti