Infrastrutture, Tirrenica e Due Mari, FDI: ‘Per realizzare opere e lavori servono risorse economiche e non i soliti proclami’

Fabrizio Rossi e Bruno Ceccherini “E’ l’ennesimo rito delle promesse della politica di sinistra in vista delle elezioni regionali”.

GROSSETO – “Ci risiamo con i soliti proclami dell’agonizzante governo giallo-rosso, l’ennesimo decreto di Conte e compagni, questa volta chiamato ‘Decreto Italia Veloce’, nel quale sarebbe stato inserito tra le tante opere prioritarie, anche quelle riguardante la Tirrenica e la Due Mari, due opere importanti, se non vitali infrastrutture che la nostra provincia aspetta da decenni, ma da sempre rimaste incompiute”. Così commentano Fabrizio Rossi, presidente provinciale di Fratelli d’Italia e il consigliere provinciale Bruno Ceccherini alla notizia dell’annuncio del nuovo piano infrastrutturale da parte del governo.

“Troppo spesso i maremmani, – prosegue Fabrizio Rossi – sono stati presi in giro e illusi dalle promesse mai mantenute della sinistra. Lavori e opere presentate e sbandierate in pompa magna, con tanto di promesse d’imminente realizzazione, ma subito dopo disattese e mai partite”.
“Questo è il solito teatrino tipico della politica sinistroide e grillina, – tuona il presidente di FDI Grosseto – fatto solo per illudere e per prendere voti, come il caso del ponte Morandi a Genova e delle concessioni autostradali. Infatti, siamo in piena campagna elettorale per il governo della Toscana e le promesse come al solito non si fanno mai mancare da parte del Pd”.

“Sembrerebbe, almeno leggendo quanto riportato sulla stampa, – prosegue Ceccherini – che il governo sia in procinto di nominare anche un commissario straordinario che si occupi di queste due infrastrutture. Bene staremo a vedere cosa davvero accadrà e se dalle parole, finalmente si possa passare ai fatti. Ma avvertiamo i nostri amici Maremmani che per passare dalle parole ai fatti servono risorse economiche adeguate che al momento non vediamo però all’orizzonte”.

“Certo è che questa volta tutta la Maremma e non solo, – concludono Fabrizio Rossi e Bruno Ceccherini – non cascherà nel solito tranello delle promesse elettorali. Fratelli d’Italia vigilerà e denuncerà come sempre in ogni sede l’incompetenza di questo governo che adesso è arrivato davvero al capolinea: regione Toscana e governo nazionale, serve il cambiamento che noi rappresentiamo”.

Commenti