Geotermia, adottate le aree non idonee. Pd: «Un altro ostacolo alla costruzione della centrale a Montenero»

Più informazioni su

MONTENERO D’ORCIA – “Il Consiglio regionale della Toscana ha finalmente approvato una delibera in cui è stata adottata una modifica al Piano ambientale ed energetico regionale (Paer) per definire le aree non idonee all’installazione di impianti di produzione di energia geotermica in Toscana. Questo atto, già di per sé importante, assume un valore ancor più grande per noi e per il nostro territorio quando si pensa alla volontà di non realizzare un impianto geotermico a Montenero d’Orcia (Castel del Piano)”.

Scrive, in una nota, Federico Badini, segretario dell’Unione comunale Pd di Castel del Piano.

“E’ stato compiuto un altro passo per evitare la costruzione della centrale geotermica a Montenero d’Orcia – prosegue – rispettando la volontà del territorio e l’idea di sviluppo che questo territorio si è voluto dare. Ovviamente la discussione non terminerà così, ma l’indicazione che arriva da Firenze è netta e chiara per tutti”.

“Ci tengo a ringraziare il capogruppo Leonardo Marras, che si è sempre dimostrato sensibile su questa questione e non si è mai tirato indietro – va avanti Badini. L’emendamento da lui presentato, nel quale si riconoscono non idonee le aree proposte come tali dai comuni, va nella direzione che abbiamo sempre indicato. Occorreva dare risposte alla popolazione e al settore produttivo della zona e le stiamo dando”.

“Il Partito democratico ce la sta mettendo tutta e i risultati che stanno arrivando lo dimostrano. L’unitarietà del territorio in questa discussione è stata fondamentale – conclude Badini – per questo crediamo che l’amministrazione di Castel del Piano debba riconfermare tutti gli atti già inviati sulla questione al fine di rafforzare la decisione presa dalla commissione ambiente e ribadire la volontà di non far costruire alcun impianto sul territorio comunale”.

Più informazioni su

Commenti