“Vivi in bici”: al via le domande. I primi 200 iscritti parteciperanno all’iniziativa di bike to work

GROSSETO – “Vivi in bici”: da oggi è disponibile online la documentazione necessaria per fare domanda per l’iniziativa bike to work del Comune di Grosseto, seguita dall’assessore alla Viabilità Fausto Turbanti, in collaborazione con Conad e FIAB – Grosseto Ciclabile. Qui il link: https://new.comune.grosseto.it/web/comunicati/vivi-in-bici-e-possibile-fare-domanda-il-20-luglio-dalle-ore-9-in-punto/

Il 20 luglio, a partire dalle ore 9 in punto, sarà possibile presentare domanda per partecipare al progetto: solo i primi 200 iscritti faranno parte dell’iniziativa.

Sul sito, nei comunicati, nella sezione novità e in progetti è possibile trovare: l’avviso esplorativo con tutte le informazioni relative al progetto, la domanda da compilare, e il patto per il rispetto delle regole individuate nell’avviso del progetto e delle buone pratiche per il rispetto dell’ambiente, su cui si basa l’iniziativa.

Le candidature dovranno essere presentate compilando la modulistica compilata in ogni sua parte, sottoscritta dal candidato in ogni pagina e all’interno di una busta chiusa recante il nome del mittente e la dicitura: PROGETTO “VIVI IN BICI”

Le domande potranno essere consegnate a mano all’Ufficio protocollo del Comune di Grosseto o inoltrate a mezzo raccomandata a/r al seguente indirizzo Comune di Grosseto, Piazza Duomo, 1- 58100 Grosseto. Le domande potranno, altresì, essere trasmesse in formato digitale a mezzo di posta elettronica certificata (PEC), con oggetto PROGETTO “VIVI IN BICI” all’indirizzo istituzionale : comune.grosseto@postacert.toscana.it.

Per determinare il momento in cui è stata proposta la candidatura:

in caso di consegna diretta della domanda all’ufficio protocollo, faranno fede la data e l’ora della ricevuta di consegna;

in caso di invio a mezzo PEC faranno fede la data e l’ora della ricevuta di consegna;

in caso di invio per corrispondenza a mezzo raccomandata a/r, faranno fede il giorno e l’ora di arrivo al protocollo dell’Ente. L’Ente non risponde di eventuali ritardi non imputabili all’Ente stesso.

Nel caso in cui le candidature siano presentate nello stesso giorno e alla stessa ora e minuto, per determinare la collocazione in graduatoria si procederà a sorteggio.

Il Dirigente competente, secondo i criteri indicati ai commi che precedono, ed in base a quanto previsto dall’art. 7 redigerà una graduatoria secondo l’ordine di presentazione delle candidature al protocollo dell’Ente e via PEC.

Per ogni informazione o chiarimento è possibile rivolgersi a:

Ilenia Lauritano 0564/488243 ilenia.lauritano@comune.grosseto.it

Silvia Bertoni 0564/488279 silvia.bertoni@comune.grosseto.it

Commenti