Stop al servizio prelievi, la minoranza al sindaco: «Carenze strutturali dell’ambulatorio? Sono previsti lavori?»

MAGLIANO IN TOSCANA – “Vari cittadini ci hanno segnalato che a Montiano (Magliano in Toscana) è già da tempo che non vengono effettuati prelievi presso l’ambulatorio di piazza Cappellini”.

A scriverlo, in un’interrogazione presentata al sindaco Diego Cinelli e alla Giunta del Comune di Magliano in Toscana, i consiglieri comunali del gruppo di minoranza Uniti.

“Considerato come questa situazione crei gravi disagi alla popolazione residente – si continua a leggere nell’interrogazione -, anche in considerazione dei limitati servizi di trasporto pubblico esistenti;

visto che con deliberazione della Giunta 11/2016, venne approvata una bozza di convenzione, con la quale la Azienda Usl Toscana Sud-Est si impegnava a mantenere l’intera struttura, gli impianti tecnologici e i percorsi di accesso, in condizioni di sicurezza ai sensi della vigente normativa decreto legislativo 81/2008, oltre a realizzare alcuni lavori edilizi, fra i quali la realizzazione del secondo bagno a servizio degli utenti, e gli adeguamenti degli impianti tecnologici necessari per lo svolgimento del ‘Servizio di centro prelievi’;

visto anche che con deliberazione del direttore generale dell’Ausl Toscana Sud Est numero 670, venne approvata la bozza di comodato, parzialmente modificativa di quella già approvata dalla Giunta comunale;

considerato che, però, alla data attuale ancora non ci sono state novità per quanto riguarda gli adeguamenti di cui la struttura avrebbe bisogno e che tale circostanza sembra aver determinato l’interruzione del servizio prelievi i sottoscritti interrogano il sindaco e la Giunta comunale per conoscere, nel dettaglio, se il servizio prelievi presso l’ambulatorio di Montiano sia stato effettivamente interrotto per le carenze strutturali e manutentive dei locali dell’ ex ambulatorio – concludono – e se siano in previsione lavori di adeguamento dello stesso”.

Commenti