Barca in avaria si incaglia sul fondo. Si guasta anche quella che va a rimorchiarla fotogallery

MARINA DI GROSSETO – Due imbarcazioni in avaria, otto persone da portare in salvo. È stato un lavoro doppio quello della Guardia costiera che oggi pomeriggio ha dovuto portare in salvo gli occupanti di due imbarcazioni.

La prima ha avuto un’avaria al motore mentre si trovava in prossimità del fiume Ombrone. A bordo c’erano due adulti e due adolescente. Gli occupanti dell’imbarcazione hanno chiesto aiuto e subito sono partiti gli uomini della Capitaneria di porto con il gommone e la motovedetta di Porto Santo Stefano.

Nel frattempo un’altra imbarcazione da diporto si è avvicinata per prestare assistenza, ma nel tentativo di prendere a rimorchio la prima imbarcazione, anche i motori della seconda imbarcazione sono andati in avaria.

Il soccorso si è così raddoppiato: le imbarcazioni sono diventate due e le persone da portare in salvo otto.

Da Castiglione della pescaia è partita un’altra motovedetta visto che mare e vento stavano aumentando fino a raggiungere i 28 nodi e il rischio era che le due barche andassero a sbattere contro alcuni scogli a fior d’acqua. I due adolescenti sono stati trasbordati sulla motovedetta e portati nel porto turistico della Maremma a Marina di Grosseto mentre gli altri due occupanti sono rimasti sulla barca e hanno atteso il rimorchiatore partito da Castiglione della Pescaia.

L’altra barca è stata rimorchiata sino al porto con a bordo i quattro occupanti. La prima barca si era incagliata sul fondo sabbioso a nord dell’imboccatura del fiume Ombrone. Sul posto sono intervenuti anche gli operatori della Croce rossa e bordo delle due moto d’acqua in servizio al porto di Marina. La Croce rossa ha trasbordato gli ospiti dalla barca alla Motovedetta.

Commenti