E’ ora: «Faremo opposizione costruttiva per il bene del territorio»

Più informazioni su

MANCIANO – “Dopo le esternazioni di alcuni componenti dell’attuale maggioranza, avvenute nell’ultimo consiglio comunale del 24 giugno scorso, ci sentiamo in dovere, come gruppo E’ ora, di puntualizzare alcune cose” scrivono, in una nota, i consiglieri di E’ ora.

“Il gruppo – proseguono – è nato in previsione delle amministrative 2017 dopo che il nucleo principale di questo aveva deciso di uscire dal Pd comunale in quanto non considerava più il confronto politico condotto in maniera democratica. Da qui anche la decisione di appoggiare una lista dalle ‘intenzioni civiche’ dove all’interno avevamo chiesto ed ottenuto la possibilità di inserire due nostri candidati, rappresentativi della nostra area politica.

La lista ha stravinto, i nostri candidati sono stati eletti con grandi risultati e di conseguenza hanno occupato, in Giunta, posti di prestigio:
assessore al Bilancio, Patrimonio, Tributi e Alla Pubblica Istruzione, Dionisi Fiorenzo e assessore ai Lavori Pubblici, Politiche Sociali ed Agricoltura, Valeria Bruni. Ed anche L’assessore al Bilancio, sostituito alla fine del 2018, è stato rimpiazzato su nostra indicazione.

Gli accordi politici prevedevano inoltre la possibilità di effettuare coalizioni, con il gruppo al completo, non solo con la parte di sinistra, periodicamente, per poter discutere degli argomenti del nostro territorio. Purtroppo questi accordi sono andati subito disattesi e, a parte qualche incontro iniziale, non è stato dato seguito agli intenti; ciò ha causato la perdita di molti simpatizzanti del gruppo che si sono ritirati.

Nonostante ciò, il gruppo E’ora, quello costituito dagli elementi storici, ha sempre sostenuto, oppure mai polemizzato, le decisioni dell’Amministrazione. Questo sicuramente fino al 25 aprile. E d’altronde, se da una parte lodiamo la coerenza personale dell’ex assessore Giovanni Riva e, pur non condividendola, rispettiamo la decisione dell’assessore Valeria Bruni, dall’altra ci siamo dissociati apertamente e definitivamente con quelle decisioni del sindaco che ancora una volta denotano un carattere debole e orientato al ‘cerchiamo di farci male il meno possibile’.

Per finire, sentire dall’assessore Bruni che i voti ricevuti alle ultime elezioni sono ‘tutti suoi’ è abbastanza disarmante; vediamo se sarà in grado di confermarlo nelle riunioni pubbliche o alla prossima tornata elettorale in presenza di chi l’ha votata.

Da parte nostra – concludono -, con la passione politica che ci contraddistingue, faremo una opposizione costruttiva ed orientata al bene del territorio, sgombra, da adesso in poi, di certi isterismi compulsivi avvenuti nell’ultimo consiglio comunale”.

Più informazioni su

Commenti