Nuovo comandante al 4° Stormo. Floreani lascia il posto a Eros Zaniboni

GROSSETO – Eros Zaniboni è il nuovo comandante del 4° Stormo. Questa mattina, nell’Hangar numero tre, presieduto dal generale di divisione aerea Francesco Vestito, comandante delle Forze da combattimento, si è svolto il cambio al comando del 4° Stormo, tra il generale di brigata aerea Urbano Floreani, comandante uscente, e il colonnello Eros Zaniboni, comandante subentrante.

Il passaggio di consegne, avvenuto dinanzi alla Bandiera di guerra del 4° Stormo, ha visto la partecipazione di una ridotta rappresentanza del personale militare e civile del reparto, nel rispetto delle norme governative legate alla prevenzione della diffusione del Covid-19.

Un momento significativo nella storia del 4° Stormo che annovera tra i suoi precedenti Comandanti i vertici della Difesa, l’attuale Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli e l’attuale Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso.

Nell’atmosfera di ricordo della storia del Reparto, “del nostro passato, pieno di onore e ricco di tradizioni” e di quanti servendo la Bandiera di Guerra “ci hanno lasciato un’eredità pesante”, successivamente il Generale Floreani ha rivolto un pensiero agli uomini e alle donne del 4° Stormo con cui, in questi due anni di comando ha lavorato insieme “rispettandoci ed aiutandoci, spronandoci nel continuare ad espletare la nostra missione con impegno, supportandoci nel gestire le difficoltà, pronti a dimostrarci di essere qualcosa di più che Colleghi”.

Proprio in riferimento alla mission del 4° Stormo, quelli trascorsi sono stati anni molti intensi in cui il personale dello Stormo non solo ha assicurato la Difesa Aerea in Italia ma ha servito contemporaneamente la Patria nelle missioni fuori dai Confini Nazionali, nei Teatri Operativi dell’Islanda, delle Repubbliche Baltiche, della Romania e non in ultimo a supporto della coalizione in Kuwait e nelle esercitazioni nazionali ed internazionali, dimostrando tanta professionalità e coesione. Come ha sottolineato il Generale Floreani, gli importanti risultati operativi raggiunti sono stati possibili grazie al personale del Reparto che in tali si è distinto per dedizione al servizio e impegno, assolvendo l’incarico “che ci è stato affidato con generosità e responsabilità, ma soprattutto uniti da un legame profondo” e collaborando in un clima di “dialogo aperto e costruttivo che ci ha aiutato a guardar nella stessa direzione, impegnandoci nel supportare le attività con consapevolezza e con la giusta sensibilità”.

Il Colonnello Eros Zaniboni, nel suo primo discorso da Comandante del 4° Stormo, ha ringraziato le Superiori Autorità per la fiducia accordatagli nell’affidargli il prestigioso incarico e il suo predecessore “per l’impareggiabile lavoro svolto alla guida dello Stormo”. “Tali risultati” – ha aggiunto – “saranno i punti di partenza per un nuovo slancio teso a rafforzare il ruolo di primo ordine del Reparto nell’assicurare la Difesa Aerea e nel consolidare le molteplici capacità operative del velivolo F-2000”.

Tra le sfide del futuro, non è mancato un accenno al ruolo cruciale del Reparto nel settore della formazione e dell’addestramento dei piloti. Una mission di prim’ordine, che porterà ad incrementare l’organico dei piloti della linea Eurofighter nei prossimi anni per fronteggiare gli impegni nazionali ed esteri.

Questo percorso addestrativo, il “Corso di Conversione Operativa”, consolidato negli anni presso il 20° Gruppo del 4° Stormo, “sarà prioritario nei prossimi anni e richiederà il supporto e la collaborazione da parte di tutto il Reparto e degli altri Stormi Eurofighter dell’Aeronautica Militare”, e sarà volto anche ad addestrare e qualificare piloti e tecnici specialisti dell’Aeronautica Kuwaitiana.

Non sono mancati anche da parte del Colonnello Zaniboni i ringraziamenti al personale del Reparto per l’operato svolto negli ultimi anni in Italia e all’Estero, dovendo anche nel fronteggiare le sopraggiunte ed inaspettate difficoltà create dal Covid-19.

Al termine della cerimonia, il Generale di Divisione Aerea Francesco Vestito, Comandante del Comando Forze da Combattimento, nel dare rilievo all’ importanza dell’attività svolta dal 4° Stormo, nella Difesa dello Spazio Aereo nazionale, con il servizio d’allarme svolto 365 giorni all’anno e nelle operazioni condotte dalla Forza Armata sul territorio nazionale ed internazionale, ha ringraziato il Generale Floreani per il lavoro svolto e per i brillanti risultati ottenuti da tutte le componenti del Reparto. Ha poi rivolto i migliori auguri di buon lavoro per la nuova esperienza di comando al Col. Zaniboni, sottolineando come “non mancheranno nei prossimi mesi le linee guida del Comando Forze da Combattimento” a supporto dell’attività operativa del 4° Stormo che, come sottolineato nell’intervento, gode di “importanza strategica per il Paese, per l’Europa e per la Nato”.

Commenti