Fratelli d’Italia: «Da quanto il sindaco sa che il Palazzone è occupato abusivamente?»

ARCIDOSSO – “Leggiamo sulla stampa locale, il solito intervento difensivo, ed anche questa volta tardivo, da parte del sindaco di Arcidosso, sulla nota vicenda del Palazzone” dicono Bruno Ceccherini e Guendalina Amati, di Fratelli d’Italia Grosseto e Amiata.

“In prima battuta – proseguono i due esponenti di Fratelli d’Italia -, dobbiamo innanzitutto constatare le solite e arcinote velleità riportate da Marini nel voler rivoltare la frittata, cercando di spostare il punto del problema altrove, rivolgendo domande a noi di FdI, tra l’altro molto puerili e di facile risposta, quando solitamente le domande le dovrebbero fare i cittadini e le opposizioni a chi governa, per poi avere da quest’ultimo, risposte certe e risoluzione ai problemi immediati, o quantomeno celeri”.

“Comunque, noi di FDI, come sempre non ci sottraiamo e rispondiamo molto volentieri, con poche ma chiare parole al sindaco Marini. La vicenda del Palazzone di Arcidosso è oramai nota da anni. Quella struttura risulterebbe occupata abusivamente, e in stato di abbandono, incuria e degrado da ben cinque anni. Ricordiamo al sindaco Marini che noi di Fratelli d’Italia non ci siamo svegliati una mattina nel pieno dell’emergenza Covid, e, solo per scopi elettorali, come lo stesso Marini vorrebbe far credere, abbiamo tirato in ballo la vicenda del Palazzone. E’ mesi, se non anni che FdI, tramite il sottoscritto e il nostro consigliere Guendalina Amati, abbiamo più volte denunciato all’opinione pubblica e messo in evidenza a codesta amministrazione comunale lo stato di abbandono e degrado in cui versava il Palazzone, e quello che purtroppo accadeva dentro e nelle immediate vicinanze di quel sito” prosegue Ceccherini.

“Poi, dopo l’ennesimo fatto di criminalità registrato lo scorso mese di aprile e l’ennesima nostra denuncia – commentano – finalmente alcune settimane fa, il tentennante sindaco di Arcidosso, ha emesso un’ordinanza di sgombero del Palazzone, che ad oggi è però ancora sulla carta e che bisognerà aspettare i primi di agosto per vederla, forse, esecutiva. Entrando nel merito della vicenda, ci dica il sindaco da quanti anni è a conoscenza di questa occupazione abusiva? Da quanti anni è che chiude gli occhi e non fa nulla per porre rimedio a questa incresciosa e pericolosa situazione? Ci dica poi come intenderà organizzare l’imminente sgombero del Palazzone?” chiedono.

“Ricordiamo a Marini e compagni, che Fratelli d’Italia tutelerà sempre tutte le fasce della popolazione, anche le più disagiate e fragili, a condizione però che quest’ultime, come fanno tutti i normali cittadini, siano rispettose delle regole e delle Leggi del nostro Stato, siano rispettosi della nostra cultura e della nostra religione cristiana. Tutti è vero che hanno gli stessi diritti, ma deve essere ben chiaro che tutti hanno anche gli stessi doveri da rispettare. Caro sindaco, noi a differenza di te, non accetteremo mai compromessi e non mostreremo mai debolezza nei confronti di chi arriva nel nostro Paese, spesso anche illegalmente, pensando di non rispettare la Legge. Fratelli d’Italia continuerà a vigilare sulla situazione denunciando qualsiasi illegalità”.

Commenti