Il Comune assume 20 persone per il 2020: a breve i concorsi

PIOMBINO – Sono complessivamente 20 le nuove unità che, nel 2020, entreranno nell’organico del Comune di Piombino: la Giunta Ferrari ha appena varato il piano del fabbisogno del personale col quale sono state programmate le figure professionali di cui necessita la macchina comunale.

“Vogliamo potenziare la macchina comunale, già dotata di grandi professionalità che, in questi mesi, abbiamo potuto conoscere ed apprezzare – commenta Francesco Ferrari, sindaco di Piombino -. Immetteremo nuove, importanti energie, necessarie per continuare quella politica di cambiamento che abbiamo, con forza e determinazione, iniziato un anno fa.”

Nel dettaglio, per il 2020 si prevede l’assunzione a tempo indeterminato di 5 operatori di vigilanza categoria C, 3 istruttori amministrativi categoria C per il Servizio Pubblica istruzione, Stato civile, Servizio Personale e Organizzazione, un educatore asilo nido categoria C, un istruttore direttivo amministrativo categoria D per le Politiche ambientali, un istruttore direttivo tecnico categoria D per il Suap, un istruttore direttivo amministrativo categoria D per l’Ufficio Affari Legali, due passaggi da part-time a full-time per istruttori tecnici categoria C, un passaggio da part-time a full-time per un istruttore amministrativo categoria C, una mobilità per interscambio coordinatore pedagogico categoria D.

Sempre per l’anno in corso si prevede il passaggio da part-time a full-time di un usciere categoria B1, un istruttore tecnico part time al 50% categoria C per l’Ufficio Patrimonio, un istruttore direttivo amministrativo categoria D per le Attività produttive, un istruttore direttivo tecnico categoria D per le Politiche Ambientali.

“Nel nostro territorio il lavoro è, da sempre, un tema forte – spiega l’assessore Sabrina Nigro -. A Piombino, che da anni combatte con il problema cronico della disoccupazione, soprattutto femminile, oggi vogliamo dare una offerta di pregio, garanzia anche per la parità di genere: ai nostri giovani, che si sono formati anche fuori, vogliamo poter garantire un futuro qualificato in città”.

Altre figure, sia a tempo indeterminato sia determinato, sono previste anche nei prossimi anni.

Commenti