Spara alla moglie e poi si suicida. Tragedia in famiglia a Grosseto fotogallery video

Più informazioni su

GROSSETO – Aggiornamento ore 17.50: È  stata operata ed è sedata in ospedale Carla Guidarelli, la donna coinvolta rimasta ferita nell’omicidio-suicidio nella propria casa della Rugginosa. Le sue condizioni restano gravi.

omicidio suicidio

News ore 15.30: Si chiamava Oris Orazioli, 64 anni, l’uomo che ieri sera avrebbe sparato alla moglie, Carla Guidarelli per poi togliersi la vita. L’uomo era in pensione, e per anni aveva lavorato nel corpo della Polizia miunicipale come vigile di quartiere. La donna si trova in gravi condizioni all’ospedale Le Scotte di Siena.

News 10.54: Sono ancora in corso le indagini sulle motivazioni che avrebbero portato, nella notte, ad un omicidio suicidio. Coinvolta una coppia di grossetani. L’uomo, ex vigile di quartiere della Polizia municipale grossetana, secondo indiscrezioni avrebbe sparato alla moglie, e poi, credendola morta, si sarebbe suicidato.

News ore 10.23: Era un ex agente della Polizia municipale l’uomo morto la scorsa notte nelle propria abitazione in quello che sembra essere un omicidio suicidio.

«Sono vicino alla famiglia per la loro grave perdita» afferma con rammarico l’assessore alla Polizia municipale Fausto Turbanti. «Era un vigile di quartiere, un uomo schivo, molto preciso nel suo lavoro». La coppia ha due figli.

Il corpo dell’uomo verrà trasferito all’obitorio dell’ospedale di Siena.

News ore 9.15: Una persona è stata trasferita a Siena, con l’elisoccorso Pegaso in gravi condizioni mentre un’altra è morta. Non è ancora chiaro cosa sia successo, nella notte, in una casa alla periferia di Grosseto, ma l’ipotesi al vaglio dei carabinieri sarebbe quella dell’omicidio-suicidio.

La donna trasferita a Siena e soccorsa da Croce rossa, 118 e Misericordia. Mentre non c’è stato nulla da fare per un’altra persona, un uomo a quanto sembra. La donna sarebbe stata trasferita a Siena con ferite da arma da fuoco ed è ricoverata all’ospedale Le Scotte. Sono in corso le indagini dei carabinieri. Sul posto il magistrato Giovanni De Marco.

Notizia in aggiornamento

Più informazioni su

Commenti