Quantcast

Stop al suolo pubblico, Lega: «Il commissario ci ha ascoltato. Ora sia rigido con gli abusivi»

Più informazioni su

FOLLONICA – “Nei giorni scorsi lo avevamo auspicato, oggi riconosciamo al commissario di aver agito nella maniera giusta abolendo la Cosap per il 2020 per quelle aziende che non hanno lavorato nel periodo dell’emergenza Covid-19”.

Così il segretario della Lega di Follonica Roberto Azzi plaude all’iniziativa del Comune.

“Nei giorni sorsi ero intervenuto sul tema – afferma Azzi -. Successivamente al mio intervento mi era stato detto che l’amministrazione stava lavorando per questo atto ed ho atteso la sua ufficialità per esprimermi. Credo che questa decisione vada a sostegno di molti esercizi del territorio e degli ambulanti che, altrimenti, sarebbero andati in difficoltà. In questa fase non servono interventi polemici ma costruttivi, che vadano incontro a quelle che sono le necessità dei cittadini e delle imprese. Per questo come Lega siamo intervenuti nel passato e lo faremo nel futuro ma, soprattutto, riconosceremo quando si agisce e lo si fa nella maniera giusta, così come è avvenuto sulla Cosap”.

“Nello stesso intervento in cui chiedevamo di non far pagare loro il suolo pubblico – afferma il segretario della Lega – avevamo auspicato che a Follonica non fosse fatto pagare l’obolo di sanificazione, così come avviene altrove. Non abbiamo mai chiamato in causa su questo il Comune, ma, evidentemente, qualcuno ha preferito fare una polemica su questa nostra posizione. Per fortuna in questo caso le associazioni di categoria hanno fatto in modo che qui si agisse diversamente che altrove, magari non sarà stato merito nostro, ma anche in questo caso la problematica riscontrata in altri comuni è stata sollevata e, a Follonica, quello che da molti veniva visto come un balzello è stato evitato”.

“Il commissario sta agendo nella maniera giusta – conclude – speriamo che prosegua su questa strada e che imposti un Comune di Follonica amico di chi rispetta le regole o ha sofferto durante l’emergenza, ma che sia rigido con chi, invece, le norme non le rispetta abusando delle concessioni o, con l’arrivo della stagione estiva, con quegli abusivi che, come tutti gli anni, si presenteranno sul nostro litorale”.

Più informazioni su

Commenti