Quantcast

Inceneritore, Benini: «No anche ad un impianto moderno. Vogliamo un nuovo modello di sviluppo»

FOLLONICA – “L’inceneritore di Scarlino torna a fare notizia. Dopo la richiesta di una nuova autorizzazione da parte della proprietà alla Regione Toscana, anche il premier della Lega, durante la sua visita in Maremma, ha parlato dell’impianto di Scarlino: “L’impianto è stato definito ‘ferro vecchio’ sottolinea Andrea Benini, candidato sindaco di Follonica per il centrosinistra –, ma con la sua dichiarazione Matteo Salvini ha di fatto confermato il sostegno a un impianto di incenerimento più moderno. Inoltre, sempre in questi giorni si apprende a mezzo stampa dell’interesse di altri soggetti ad acquisire l’impianto.

Per questo ci pare doveroso sottolineare che il nostro ‘no’ non è solo all’impianto attuale, ma a qualsiasi tipo di struttura preposta all’incenerimento dei rifiuti e che la nostra battaglia contro l’inceneritore non deriva certo dal fatto di avere o meno un interlocutore forte o credibile, ma è legata a un principio: quello che in un territorio a vocazione turistica come il nostro, dove la tutela dell’ambiente è uno degli elementi determinanti del fascino e dell’attrattiva, non c’è spazio per un inceneritore, vetusto o moderno che sia.

La provincia di Grosseto – conclude Benini – non ha bisogno di un impianto di questo tipo ma, al contrario, si deve pensare a un centro per il recupero dei rifiuti, un moderno impianto che possa mantenere o persino aumentare il livello occupazionale e garantire standard di salute pubblica e di tutela dell’ambiente elevati”.

Commenti