#Toscana2020, Ulmi: «La Lega maremmana compatta a fianco di Susanna Ceccardi» fotogallery

GROSSETO – “Una giornata di politica, di temi concreti, ma anche di festa per tanti sostenitori della Lega, per questo ringraziamo il nostro segretario federale Matteo Salvini che ha deciso, insieme al candidato governatore Susanna Ceccardi, di lanciare anche dalla Maremma la campagna elettorale per le regionali”.

Così il segretario provinciale della Lega Andrea Ulmi riguardo l’esito degli appuntamenti di Follonica e Grosseto che hanno visto protagonista Matteo Salvini.

“A Follonica – afferma Ulmi – abbiamo dimostrato di essere vicini alle categorie produttive e Matteo Salvini e Susanna Ceccardi hanno ascoltato e proposto, grazie anche all’ospitalità del presidente di Federalberghi Maurizio Parrini che, come nel passato, ci ha spalancato le porte del suo hotel con un preavviso minimo. Inoltre hanno pronunciato un no secco e coerente all’inceneritore di Scarlino. A Grosseto Salvini ha voluto celebrare, incontrando il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, quel modello di amministrazione di centrodestra che ha fatto scuola in Toscana e che ha aperto una breccia in tanti ex comuni rossi in cui la Lega è oggi protagonista”.

“La Lega di Grosseto sarà convintamente al fianco di Susanna Ceccardi – afferma -. Io e l’onorevole Mario Lolini, a nome di tutti i nostri iscritti e simpatizzanti, ci siamo messi a completa disposizione. Ci preme anche sottolineare, come riconosciuto da Matteo Salvini, la scelta coerente di Antonfrancesco Vivarelli Colonna che, di fronte alle richieste di schierare un civico, ha fatto un passo di lato per rispettare l’impegno preso con i grossetani e puntare alla rielezione nel 2021”.

“Lasciando agli alleati molti candidati governatori – sostiene Ulmi – la Lega e Matteo Salvini dimostrano di essere i veri leader della coalizione e che, per tenerla unita, sono disposti al sacrificio. Non in Toscana e sul nome di Susanna Ceccardi, che, con la sua freschezza e determinazione, rappresenta la voglia di cambiamento in una regione simbolo di cinquanta anni di governo comunista, prima, e di centrosinistra poi, che Giani rappresenta in tutte le sue sfumature. A Grosseto, con tutti i nostri militanti siamo pronti a lavorare pancia a terra, casa per casa, territorio per territorio, per conquistare una vittoria che avrebbe risvolti nazionali”.

“La Lega – afferma il segretario – è l’unica forza politica del centrodestra che, con l’attuale legge elettorale regionale che penalizza la rappresentanza della nostra provincia, può eleggere a Firenze un consigliere grossetano, sia nel caso di successo che in quello, che noi non vogliamo neppure considerare, di una sconfitta. L’entusiasmo che si è respirato con la presenza di Matteo Salvini e di Susanna Ceccardi ci fa pensare che l’ora del cambiamento sia davvero arrivata e noi lotteremo perché ciò avvenga”.

Commenti