Quantcast
Orbetello

No alle sagre, il sindaco: «Nessuna lotta intestina, scelta unanime. E’ la minoranza che vede litigi ovunque»

Andrea Casamenti

ORBETELLO – “Abbiamo letto il nuovo esilarante articolo, questa volta sulle sagre del gruppo Alleanza democratica costituito da Mauro Barbini, Roberto Miralli, Alessandro Ragusa, Mario Chiavetta e Luca Aldi, cioè coloro che hanno affossato il Comune durante la precedente amministrazione comunale con litigi interni continui, dimissioni, il disastro in laguna, la fallimentare gestione post alluvione e il totale immobilismo amministrativo. Anche questa volta hanno preso lucciole per lanterne”.

Lo scrive, in una nota, il sindaco di Orbetello Andrea Casamenti.

leggi anche
frittura sagra cibo calamari
Orbetello
Comandi: «Lo stop alle sagre non è per tutelare i cittadini, ma una lotta intestina tra sindaco e assessore»

“Nell’amministrazione Casamenti non c’è stata nessuna lotta per la decisione sulle sagre – prosegue – ma una decisione unanime per la sicurezza di non farle svolgere.

A differenza di questi signori, che abituati a litigi vedono lotte ovunque e che nella precedente amministrazione comunale erano soliti fare volate gli stracci giorno e notte, l’attuale amministrazione Casamenti opera ormai da 4 anni in perfetta unità e compattezza.

La decisione sulle sagre presa all’unanimità ha soddisfatto i ristoratori ma anche gli stessi organizzatori di sagre che avranno un importante contributo economico straordinario.

Per la massima sicurezza le sagre quest’anno non potevano essere svolte. Certo ci rendiamo conto che deve essere difficile fare opposizione quando c’è una amministrazione comunale così unita che continua a risolvere problemi e ad avere un grande consenso. Soprattutto per chi nella scorsa legislatura ha brillato per inconcludenza, incompetenza e litigi.

La nostra amministrazione – conclude – sta risolvendo problemi annosi lasciati in eredità da questi signori”.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI