Fate, vampiri e creature magiche: “Massae diebus” va in scena, ma a porte chiuse

Più informazioni su

GROSSETO – Doveva essere un grande evento dedicato ai magico mondo dei cosplay, la quinta edizione del “Massae Diebus” che si doveva tenere a Massa Marittima il 19, 20 e 21 giugno ma è stato annullato a causa dell’emergenza sanitaria.

Il Coronavirus non ha però fermato del tutto gli appassionati per il Medieval-Fantasy. Al suo posto infatti, gli organizzatori hanno pensato bene di mettere in scena domenica 21 giugno una versione ridotta dell’evento a porte chiuse, per evitare assembramenti e nel rispetto dei protocolli di sicurezza anticontagio mantenendo il titolo “Massae Diebus Festa Medieval Fantasy e Cosplay”.

La Torre del Candeliere, il Cassero senese e il chiostro di Sant’Agostino a Massa Marittima sono state quindi le suggestive location medievali dove davanti alle macchine fotografiche di 16 fotografi si sono esibiti 19 figuranti nei suggestivi look e abiti dei personaggi cosplay, tra dame fatate, vampiri e creature magiche e variopinte.

L’iniziativa si è valsa anche della collaborazione di Juri Squarcia, uno dei cosplay più famosi a livello nazionale, artista e autore di abiti meravigliosi che sono stati indossati per questa occasione.

L’evento è stato organizzato dal Comitato Festeggiamenti di San Bernardino di Massa Marittima, presidente Monia Polichetti, con il sostegno del Comune.

Ora la grande attesa è per il prossimo appuntamento con il gemello autunnale in chiave gotica “MassaE TenebriS” che, salvo indicazioni di ordine sanitario, un festival che si dovrebbe svolgere a Massa Marittima il 25, 26 e 27 settembre con spettacoli di vario genere horror.

Info: massaediebus@gmail.com.

Più informazioni su

Commenti