Pensiamo Scarlino: «Degrado agli impianti sportivi: incuria sporcizia ed erba alta» fotogallery

SCARLINO – «Dopo le scoppiettanti promesse della campagna elettorale, durante la quale l’allora candidato sindaco Francesca Travison aveva anche pubblicato un video in cui si faceva riprendere in giro per gli impianti sportivi di Scarlino Scalo, per segnalare “il degrado e l’incuria di un luogo che da anni non viene sistemato o perlomeno pulito” (parole testuali), dopo un anno di governo di “Scarlino Può”, alleghiamo le foto dell’attuale situazione degli impianti sportivi» afferma il gruppo consiliare PensiAmo Scarlino.

«Per fortuna (si fa per dire) a causa del Coronavirus e del divieto di assembramenti, fino ad ora la gente ha avuto meno occasione di uscire e socializzare come faceva gli anni precedenti, altrimenti i cittadini di Scarlino Scalo avrebbero sentito la mancanza e visto ancora di più e meglio lo stato di trascuratezza dell’amministrazione comunale nei confronti di quello che era “un fiore all’occhiello” per Scarlino fino a poco tempo fa, usando ancora le testuali parole di quel video».

«Se si guardano queste foto si può vedere l’incuria, la sporcizia, l’erba alta, il degrado delle strutture come gli spogliatoi, la cucina e lo spazio per le sagre, il bar degli impianti tanto amato dagli abitanti e dai giovani della frazione, ecc. Quello che una volta era il fiore all’occhiello, caro Sindaco, sta diventando davvero la casa dei piccioni come ironicamente l’ha chiamata lei nel suo video:  vada oggi a vedere come sono messi gli impianti sportivi, soprattutto il campo di bocce in cui serve l’ombrello, perché nella casa dei piccioni può piovere dal cielo qualcosa di poco gradevole» prosegue la lista di opposizione».

«Purtroppo non c’è da scherzare, con queste foto vogliamo segnalare e denunciare lo stato attuale degli impianti sportivi e di conseguenza siamo preoccupati per la gestione e il futuro degli impianti da parte delle società sportive. Approfittiamo quindi per chiedere all’amministrazione comunale come sono gestiti e da chi in questo momento: cosa succede al campo di calcio, dove il manto erboso ha raggiunto l’altezza del grano e che fine faranno il campo da rugby, da tennis e di calcetto?».

«Non sapeva il Sindaco che amministrare è più difficile che criticare, non lo sapeva che i bilanci comunali sono in condizioni difficili da anni, noi eravamo ansiosi di vedere dove avrebbe trovato le risorse per mantenere tutte le promesse fatte. Avevamo capito che i bilanci delle passate amministrazioni (da lei tanto criticati in campagna elettorale) avevano molti sprechi eliminando i quali si potevano trovare da subito le risorse che ad oggi lei non ha trovato, anzi vedendo le ultime manovre sugli assetti del personale a fine anno faremo i conti per vedere se davvero anche su quello è stato risparmiato ed è stata ottenuta più efficienza che in passato» conclude il gruppo consiliare PensiAmo Scarlino.

Commenti