Quantcast

Rinasce la Società mutuo soccorso di Montepescali, da sempre al servizio degli altri. Era stata fondata nel 1884

Più informazioni su

MONTEPESCALI – Le Società operaie di mutuo soccorso (Soms) sono associazioni, nate in Italia intorno alla seconda metà dell’XIX secolo.[1]

Le forme originarie videro la luce per sopperire alle carenze dello stato sociale ed aiutare così i lavoratori a darsi un primo apparato di difesa, trasferendo il rischio di eventi dannosi (come gli incidenti sul lavoro, la malattia o la perdita del posto di lavoro).

Il 5 settembre 1900 nasce la Federazione italiana delle società di mutuo soccorso. L’articolo 1 dello Statuto di allora recitava così: “È costituita la Federazione Italiana delle Società di Mutuo Soccorso al fine di provvedere alla tutela degli interessi delle Società federate e contribuire a migliorare moralmente e materialmente la condizione delle classi lavoratrici a mezzo della previdenza”. Fin dalle origini la Federazione fu al fianco del movimento cooperativo e del movimento sindacale, formando un’alleanza allora fondamentale per l’affermazione dei diritti dei lavoratori e della legislazione sociale.

Con decreto prefettizio, la Federazione italiana delle società di mutuo soccorso fu sciolta nel periodo fascista insieme alle Soms, anch’esse sciolte o incorporate in organizzazioni fasciste. Nel 1948 la Federazione fu ricostituita e assunse la denominazione di Federazione italiana della mutualità (Fim).

Verso la fine degli anni cinquanta, quando le SOMS ripresero ad espandersi, la società italiana era profondamente cambiata: i lavoratori avevano ottenuto maggiori tutele, erano state introdotte le pensioni ed era stata estesa la protezione nel campo sanitario (almeno per il lavoro dipendente), mentre scarsa era la “copertura” per professionisti e lavoratori autonomi; nei loro confronti si spostò quindi la maggior parte del lavoro svolto dalle SOMS.

La Soms Montepescali nasce il 1 Febbraio del 1884 e fino ad oggi ha cercato di mantenere i valori per cui era stata fondata.

Il 4/10/2019 dopo un lungo periodo di decadenza è stato eletto il nuovo Cda che vede come presidente Gianluca D’Ascoli, vice presidente Aldo Bacciarini, responsabile trasporti Alessandro Maltinti e consigliere Mario Fiorilli.

Il nuovo Consiglio ha preso in mano le redine ridando vita allo stabile dell’associazione con lavori di ristrutturazione, grazie al grande contributo economico ricevuto dell’associazione “Elisabetta Fiorilli” ed al suo Presidente Dott. Luigi Bassi.

Attualmente ci occupiamo di aiutare le persone anziane del nostro piccolo borgo medioevale supportandoli nel trasporto a visiti mediche, fare la spesa ed altre incombenze.

Abbiamo offerto ed adibito a studio medico (ad uso gratuito) a due medici della mutua, un nostro ufficio per permettere agli anziani del posto di essere visitati in loco,senza dover ogni volta affrontare un viaggio fino a Grosseto.

Le molteplici idee elaborate dal Consiglio di amministrazione stanno pian pianino dando i loro frutti, tra le tante, creare una collaborazione con le tantissime Soms esistenti nella nostra regione.

Cogliamo l’occasione per ringraziare la Soms di Forte dei Marmi ed il suo presidente Umberto Tommasi, con il quale si sta stringendo un sempre più forte legame di collaborazione di stima ed amicizia reciproca. Il presidente nazionale A.I.S.M.S Sergio Capitoli che dopo la prima telefonata intercorsa tra noi,ci ha subito accolti con grande entusiasmo coinvolgendoci in molte attività.

La consorella Soms Cascina che nelle vesti dell’associata Meri Gronchi è venuta a farci visita ed apportare il suo contributo.

Come associazione ci siamo prefissi di allargare sempre di più i servizi da offrire ai nostri paesani, ma per far ciò abbiamo bisogno di aiuto per cui chiunque volesse apportare un contributo economico a questa associazione, chiediamo gentilmente di contattare il Gianluca D’Ascoli alla mail dell’associazione mutuosoccorso.montepescali@gmail.com o sulla pagina Facebook.

Più informazioni su

Commenti