Turismo: ecco #DirezioneScarlino, il nuovo progetto di promozione del territorio

Più informazioni su

SCARLINO – L’estate 2020 è in #DirezioneScarlino. È il nuovo progetto su scala nazionale voluto e realizzato dall’Amministrazione comunale per invitare i turisti italiani e stranieri a trascorrere le vacanze sul territorio comunale.

Cala Violina - 2018

Un luogo con caratteristiche che si adattano perfettamente al periodo che sta vivendo l’Italia: le cale, i boschi incontaminati, i grandi spazi aperti e i vicoli del borgo medievale si sposano in pieno con il distanziamento sociale e le precauzioni anti-contagio.

Promuovere una forma di turismo lento, a misura di famiglia è alla base del progetto. Ma non solo. L’iniziativa permetterà a Scarlino di affermare la propria identità, riportando luoghi – ad esempio Cala Violina – a essere finalmente riconosciuti come “scarlinesi”.

«Il nostro territorio – spiega l’assessore al Turismo, Silvia Travison – ha la grande necessità di essere promosso e fatto conoscere ancora di più: ha peculiarità che lo rendono unico nel panorama toscano e non solo. Scarlino è le sue cale, spiagge gioiello immerse in una natura incontaminata, ma è anche la Rocca Pisana con la sua storia secolare e i piccoli e caratteristici vicoli del borgo medievale. È un porto turistico dove gareggiano le esclusive imbarcazioni Swan e attraccano yacht di lusso, è il canale Fiumara, è la zona del padule, dove si trova anche l’allevamento di asini amiatini che producono latte per neonati. A Scarlino abbiamo una campagna in cui perdersi, tra i poderi di Pian d’Alma e le zone della Vetricella e di monte di Muro che permettono lunghe passeggiate a piedi, in bici o a cavallo. Tutto per trascorrere giornate in assoluto relax, godendosi la natura e il buon cibo».

Una delle iniziative previste dal progetto di comunicazione è la realizzazione di uno spot finanziato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con Bandite di Scarlino (produzione di Johnny Petrucci, riprese video e editing di Nicolas Vanegas Sanchez, riprese aeree di Fabio Zazzaretta), che sarà diffuso sui canali social e sul sito istituzionale, insieme con la pubblicazione di una serie di contenuti che raccontino Scarlino attraverso immagini e storie.

«Il progetto – continua l’assessore Travison – è stato condiviso con gli operatori turistici locali, che saranno coinvolti direttamente raccontando la loro storia e le loro strutture. Vogliamo coinvolgere anche gli scarlinesi, con un’iniziativa che li veda protagonisti di una serie di fotografie con i loro volti, e anche i turisti, che potranno inviare gli scatti delle loro vacanze: li condivideremo sui nostri social istituzionali. Iniziamo così un percorso che ovviamente non deve concludersi con questo progetto. Questo è solo il punto di partenza: l’Amministrazione comunale ha il compito di fornire agli operatori tutti gli strumenti necessari per poter promuovere il territorio nel migliore dei modi e il dialogo è costante perché crediamo che solo dal confronto possano nascere progetti ben strutturati e funzionali. Partiamo da qui, da Direzione Scarlino. L’impegno dell’assessorato al Turismo continuerà nelle prossime settimane per offrire ai turisti servizi e accoglienza adeguati a un Comune che mai come in questo momento vuole scommettere sulla ricettività».

 

 

Più informazioni su

Commenti