Inaugurata la nuova area sgambamento per cani: oltre 3mila metri quadrati per gli amici a 4 zampe

MONTEROTONDO MARITTIMO – Taglio del nastro, questo pomeriggio, a Monterotondo Marittimo: il Comune ha inaugurato la nuova area di sgambamento per cani, in via Giuseppe Garibaldi.

Il parco dedicato agli amici a 4 zampe si estende su una superficie di 3.250 metri quadrati dove è stato realizzato un percorso di agility dog con salita e discesa, steppers, tunnel e salto nel cerchio, per mantenere in forma e far divertire il proprio cane.

L’area è recintata e chiusa con un cancello. All’interno sono presenti i cestini per le deiezioni, il fontanello dell’acqua e comode sedute per gli accompagnatori. Una bacheca informativa indica le regole da osservare per l’utilizzo del parco. L’area di sgambamento è aperta a qualsiasi ora del giorno e della notte ed è illuminata dai lampioncini della strada. I cani all’interno possono essere lasciati anche senza il guinzaglio, ma al massimo possono entrare 6 per volta. Per poter frequentare il parco l’animale deve essere munito di chip e assicurazione.

“Con la realizzazione dell’area di sgambamento – spiega il sindaco di Monterotondo Marittimo, Giacomo Termine – manteniamo l’impegno che avevamo preso in campagna elettorale con i cittadini di Monterotondo Marittimo, per rispondere alla grande sensibilità che c’è nel nostro comune nei confronti degli amici a 4 zampe. Ci sembrava opportuno, infatti, realizzare questo parco, nell’area più penalizzata per chi ha degli animali e cioè il centro storico, fornendo ai cani un luogo sicuro dove muoversi liberamente. L’intervento è stato concluso in poco meno di un anno con un investimento di 45mila euro circa”.

“Il Comune ha anche elaborato un regolamento per l’utilizzo dell’area in sicurezza, che invitiamo i proprietari dei cani a leggere e a rispettare. Ad esempio, il cancello non deve essere mai lasciato aperto e abbiamo fissato un limite numerico all’ingresso: non possono entrare nel parco più di 6 cani per volta – conclude il primo cittadino -. Inoltre, non possono entrare i cani in calore. Il Comune ha anche deciso di implementare l’impianto illuminotecnico per garantire un accesso h24.”

Commenti