Capalbio e Castiglione insieme per promuovere il turismo: «Così si rilancia il territorio»

CAPALBIO – Capalbio e Castiglione della Pescaia al lavoro insieme, al fianco della Regione e di Toscana Promozione, per rilanciare il territorio.

I due comuni maremmani, promotori nei mesi scorsi di due eventi importanti come Capalbio 2020 – 2024, manifestazione dedicata alla sostenibilità, e il G20 degli spiagge, che ha visto Castiglione della Pescaia protagonista del progetto “Costa Toscana”, hanno organizzato un webinar rivolto agli operatori turistici dei due territori, con l’obiettivo di condividere strategie e strumenti operativi per promuovere le bellezze del territorio.

A dialogare con gli imprenditori sono stati Francesco Palumbo e Marta Javarone, rispettivamente direttore e responsabile del settore eventi di Toscana Promozione, per definire insieme le azioni più adatte per raccontare queste due parti della Maremma, luoghi di grande appeal turistico: in particolare sono stati messi a disposizione degli operatori la piattaforma Visit Tuscany, che potranno usare per presentare le loro offerte per l’anno in corso, e i B2B, i “business to business”, ovvero una rete di scambio che permette alle aziende di condividere servizi e prestazioni con l’obiettivo di raggiungere uno sviluppo comune.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti con questa iniziativa – commentano il sindaco di Castiglione della Pescaia Giancarlo Farnetani e Gianni Chelini, assessore allo sviluppo economico del Comune di Capalbio – perché ci ha permesso di mettere in relazione il sistema della imprese turistiche dei due territori e di condividere temi, come quello dello sostenibilità, con la pubblica amministrazione. Dare vita a un sistema coerente, in cui pubblico e privato parlino lo stesso linguaggio e abbiamo a disposizione strumenti condivisi, è fondamentale per la promozione del territorio; siamo contenti che gli imprenditori abbiano saputo cogliere con grande maturità questa opportunità”.

Dall’incontro è emerso infatti un reale interesse per Visit Tuscany, il sito che dà visibilità alle bellezze e alle offerte della Toscana, che rientra tra gli investimenti che la Regione, in maniera imponente, sta sostenendo per promuovere il territorio e che spaziano dalle opportunità più innovative messe a disposizione dal web fino a strumenti più tradizionali come la carta stampata, le televisioni, la cartellonistica e tanto altro.

“Si tratta di una operazione – aggiungono Farnetani e Chelini – che consentirà alla Toscana di porsi sempre più come meta turistica attraente per visitatori italiani e stranieri e che non poteva certo trascurare due territori che godono già un’importante reputazione, come Capalbio e Castiglione della Pescaia. Gli operatori del turismo non potevano trascurare questo aspetto e non cogliere, quindi, l’opportunità rappresentata dal sistema di promozione messo in campo della Toscana e accelerare il processo per dare la giusta visibilità non solo ai luoghi ma anche alle aziende del settore, vero valore aggiunto per la nostra terra. Creare un sistema di questo tipo è una grande occasione per l’intera regione e per la Maremma, che i singoli territori devono saper cogliere e noi crediamo di aver avviato un percorso virtuoso che, soprattutto in questo momento, potrà fare la differenza per la ripresa economica”.

Commenti