Sciopero, i docenti scendono in piazza: «Senza concorsi pochi insegnanti in provincia»

GROSSETO – Gli insegnanti scendono in piazza. Lo sciopero generale, indetto dai sindacati della scuola, si terrà lunedì 8 giugno. Anche a Grosseto gli insegnanti si sono dati appuntamento in piazza Dante.

«A settembre agli alunni delle nostre scuole potrà avere garantito il distanziamento fisico necessario per la loro sicurezza – chiedono Flc Cgil, Fsur Cisl, Uil Scuola Rua, Gilda  Unams -? Come è diminuito il numeri dei docenti in organico nella provincia? Senza i concorsi previsti e con pensionamenti dell’anno in corso, quanti saranno i docenti precari al lavoro nelle scuole del territorio? Sono queste alcune delle domande a cui verrà data risposta».

«L’emergenza sanitaria Covid ha messo in evidenza tutte le problematiche che la scuola già stava vivendo, rendendole insostenibili, e che anche il territorio di Grosseto deve affrontare quotidianamente. E’ necessario che la scuola riapra quanto prima le sue porte agli alunni e alunne, ma non è sufficiente riaprire gli edifici, bisogna mettere la scuola in condizione di svolgere la funzione che la Costituzione le assegna; non quella di una semplice custodia, ma quella di istruire, educare, formare cittadini liberi e responsabili, in un ambiente democratico».

Commenti