Coronavirus, protocolli anticontagio: associazioni di categoria si confrontano con sindacati e istituzioni

GROSSETO – Si è svolto il 3 giugno un videoincontro, curato dalla Camera di commercio, tra le associazioni di categoria del territorio grossetano, le organizzazioni sindacali dei lavoratori, il prefetto di Grosseto Fabio Marsilio, e Domenico Viggiano, dirigente dell’Usl Toscana Sud Est, finalizzato ad un confronto sulle attività di controllo in materia di sicurezza anti Covid 19.

“In questa fase di adattamento alle nuove normative, che vede le aziende impegnate nella ripresa ma anche nel rispetto delle disposizioni nazionali e regionali sulle norme anticontagio, con le associazioni di categoria abbiamo ritenuto importante realizzare un incontro che chiarisca eventuali dubbi e che faccia conoscere i rispettivi problemi. Questo incontro, del resto, sancisce un dialogo ed una collaborazione già esistenti tra istituzioni e soggetti rappresentativi dell’economia locale”, ha esordito il presidente Cciaa Riccardo Breda.

Il prefetto ha a sua volta ringraziato la Camera di commercio e le realtà associative presenti, che ha definito interlocutori di grande rilevanza per i compiti che la Prefettura è chiamata a svolgere. Ha illustrato le attività di controllo finora svolte, con il concorso delle Forze di polizia e l’ispettorato del lavoro, dalle quali emerge – ha detto – un diffuso rispetto delle disposizioni; ha aggiunto che l’obiettivo dei controlli non è quello di cogliere di sorpresa gli operatori economici per sanzionarli ma di fare in modo che le misure precauzionali vengano effettivamente messe in atto, a tutela di chi lavora in azienda e dei clienti.

Con il progressivo riavvio di tutte le attività, il prefetto ha anche ribadito la necessità che, da parte di tutti, continui ad esserci la massima responsabilità.

Per l’Azienda sanitaria locale ha parlato Domenico Viggiano, sottolineando che i controlli sanitari per l’emergenza Covid si affiancano a quelli che normalmente la Asl conduce e richiamando l’importanza delle misure cautelative richieste alle aziende, volte ad arginare il grave problema della diffusione del virus; è importante infatti non vedere nel rispetto dei protocolli anticontagio un mero adempimento formale ma considerarli nella loro sostanza.

Vari gli interventi delle associazioni di categoria, che hanno rappresentato le difficoltà degli operatori economici e chiesto chiarimenti.

Commenti