Piombino è pronta ad accogliere i turisti: ecco tutte le misure di sicurezza adottate

PIOMBINO – Il Comune di Piombino si prepara alla stagione balneare adottando le misure di sicurezza necessarie a garantire la salute pubblica e apportando tutti gli strumenti per migliorare l’accoglienza.

“L’estate 2020 – dichiara il sindaco Francesco Ferrari – sarà una stagione senza precedenti: dovremo far convivere la vocazione turistica che caratterizza Piombino con le limitazioni imposte dai decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri in materia di contenimento di una nuova ondata di contagi. Fortunatamente, le misure adottate finora hanno fatto sì che la stagione potesse iniziare, seppur con ritardo, e che i turisti potessero affollare le nostre spiagge, seppur con limitazioni. Sarà una stagione molto particolare che richiederà la collaborazione di tutti e senso di responsabilità da parte di cittadini e turisti. Piombino è pronta”.

Oltre alle misure disposte dalla Regione Toscana per la fruizione delle spiagge libere, il Comune di Piombino ha organizzato, in collaborazione con la Parchi Val di Cornia, un servizio di vigilanza dei parcheggi e delle spiagge per garantire l’ottemperanza del distanziamento sociale, in particolare nei luoghi e nei periodi di maggior affluenza.

“Il Governo e la Regione Toscana – spiega il vicesindaco Giuliano Parodi, assessore al Turismo – hanno dettato delle linee guida per le spiagge libere coerenti con quelle disposte per la circolazione dei cittadini per le vie della città. Sarà necessario un grande senso di responsabilità da parte di tutti: se i cittadini e i turisti applicheranno il buon senso non sarà necessario adottare misure più stringenti e contingentare gli accessi alle spiagge libere. In ogni caso, stiamo lavorando per incrementare il servizio di vigilanza organizzato insieme alla Parchi dotandoci di operatori privati. Non vogliamo diventare sceriffi ma, se sarà necessario, faremo tutto ciò che serve per garantire la salute dei nostri concittadini”.

Dal 13 giugno, oltre al servizio di vigilanza, saranno installati cartelli bilingue su tutti gli accessi alle spiagge libere, circa 75. Inoltre, insieme a tutti i Comuni dell’Ambito turistico Costa degli Etruschi, è in corso lo sviluppo di una web app di monitoraggio dell’affollamento delle spiagge: saranno suddivise in base al numero di persone presenti e alla possibilità di rispettare le distanze di sicurezza. In questo modo, prima di arrivare a destinazione, l’utente potrà verificare l’affollamento dell’arenile.

Novità anche per quanto riguarda i parcheggi costieri: quest’anno, i residenti dei Comuni della Val di Cornia risparmieranno il 15% sulla Parking Pass che, con un piccolo costo aggiuntivo, potrà includere anche una seconda auto. L’abbonamento è acquistabile da domani, giovedì 4 giugno, e per tutto il mese alla biglietteria del Museo archeologico di Piombino. I parcheggi costieri saranno aperti e a pagamento a partire da sabato 13; i servizi igienici saranno aperti da sabato 6 giugno. Inoltre, l’agevolazione prima riservata agli ospiti delle strutture ricettive di Piombino sarà estesa anche a chi soggiorna nelle attività dei Comuni limitrofi, ai proprietari di seconde case e a chi prende in affitto una casa per le vacanze.

Il Comune ha inoltre disposto la sospensione della tassa di soggiorno per tutto il mese di giugno.

“Le misure che abbiamo adottato – concludono Ferrari e Parodi – sono necessariamente subordinate alle decisioni del Governo e della Regione Toscana in relazione all’andamento della curva dei contagi. Purtroppo, questa situazione è senza precedenti: dobbiamo adeguarci alle disposizioni superiori e alle variazioni che un’emergenza sanitaria di questa portata necessariamente implicherà”.

Commenti