Fasce parafuoco per proteggere la pineta: al via il progetto

Più informazioni su

PRINCIPINA MARE – A Principina a Mare è in corso la creazione di Fasce parafuoco nelle pinete opera che copre 3 ettari e mezzo di terreni. Viene ripulito il sottobosco e si procede al taglio di pochissime piante, o pericolose o prive di vita.

I lavori si interromperanno per la pausa estiva e riprenderanno poi nella frazione di Marina di Grosseto. L’operazione rientra tra quelle del Piano operativo Aib della Regione, mirate a prevenire gli incendi e per cui il Comune di Grosseto è tra i primi a sperimentare le nuove tecniche mirate – tra le altre cose – a creare appunto fasce parafuoco.

I lavori saranno realizzati inoltre anche nelle aree che non sono di proprietà pubblica. E’ la prima volta che i privati partecipano ai bandi pubblici, questo a seguito della proposta arrivata proprio da me ed accolta dalla Regione Toscana: grazie alla propositività di questa Amministrazione comunale, altri 35 ettari di boschi di pino domestico diventeranno quindi più sicuri.

«Tutti assieme, Comuni e privati, spiega il sindaco di Antonfrancesco Vivarelli Colonna – possiamo mettere in sicurezza le frazioni di Marina e Principina, così da difendere il nostro verde, i centri abitati e il turismo! E’ questo il messaggio positivo che lanciamo oggi alla nostra terra. Colgo l’occasione per ringraziare l’Unione dei Comuni e il presidente Marcello Giuntini, i cui operai oggi sono al lavoro».

Più informazioni su

Commenti