10.000 d’Italia, tempo da applausi per Stefano La Rosa nella gara virtuale fra azzurri

GROSSETO – Bella prova su strada per Stefano La Rosa, che stamattina ha chiuso in 29:26 la competizione virtuale fissata nel giorno della Festa della Repubblica “Il 10.000 d’Italia”, evento di corsa e solidarietà che ha visto partecipare vari esponenti del panorama azzurro di maratona. Per La Rosa si è trattato di una sfida nella sfida con il compagno di squadra Eyob Faniel, consumatasi a un’ora di distanza (via alle 9 per il carabiniere maremmano, alle 10 l’atleta delle Fiamme Oro) sull’asse Grosseto-Bassano del Grappa.

“Dopo la gara mi sono sentito con Eyob, ora devo pagare da bere perché l’ho battuto – ha detto La Rosa (foto dalla sua pagina Facebook) – Sono sorpreso del mio tempo di 29:26: nei mesi scorsi il mio stop è stato doppio, prima per un infortunio al tendine d’Achille dal quale sto gradualmente riprendendo, poi per il lockdown. Non amo le gare virtuali ma oggi è stato bello, era per una giusta causa e mi sono fatto convincere: sono partito forte con un primo mille da 2:52, poi mi son dato una regolata”. Soddisfatto della propria prova anche Faniel, primatista italiano nella maratona, che ha chiuso in 29:33 e che divide con Stefano il supporto tecnico dell’allenatore Ruggero Pertile.

Commenti