Nasce Gavorrano solidale: il progetto che mette insieme le associazioni per aiutare i più deboli

Più informazioni su

GAVORRANO – La Giunta comunale di Gavorrano ha approvato un progetto di solidarietà locale per strutturare e rendere permanente quanto realizzato nell’emergenza Covid19 in piena sinergia fra Amministrazione comunale e associazioni sociali operanti nel territorio.

«Un lavoro di squadra che ha saputo dare risposta immediata alle richieste di aiuto provenienti dalla comunità ancor prima della distribuzione dei buoni spesa attraverso i fondi stanziati dal Governo nazionale» afferma il sindaco Andrea Biondi.

L’idea è quella di offrire un sostegno alle fasce più deboli della cittadinanza, come progetto di aiuto locale ad integrazione delle disposizioni emergenziali che sono state e saranno introdotte dal Governo Nazionale e Regionale.

Per questo l’amministrazione vuole avviare la creazione di un coordinamento permanente denominato “Gavorrano Solidale” comprendente un rappresentante per ciascuna delle associazioni del terzo settore operanti nel territorio comunale che si sono distinte nell’attuazione delle misure di sostegno avviate nella fase emergenziale (CRI Comitato di Gavorrano, CRI Comitato di Ravi, Auser Gavorrano), l’Amministrazione Comunale ( in persona dell’Assessore alle Politiche Sociali e delle Pari Opportunità), l’Assistente Sociale, un consigliere comunale di maggioranza ed un consigliere comunale di opposizione indicati dal Consiglio comunale, individuando il Comitato di Gavorrano della C.R.I. quale associazione capofila.

Inoltre il progetto vuole garantire, attraverso l’azione del coordinamento permanente, l’attuazione di un pacchetto di azioni e misure straordinarie di aiuto reciproco e mutua prosperità dirette indicativamente verso i seguenti obiettivi: sensibilizzare la comunità locale verso una permanente raccolta fondi (c/c on line, raccolte promosse dalle associazioni o presso esercizi commerciali aderenti) da destinare alla fornitura di derrate alimentari e altri beni di prima necessità; mantenere in ogni esercizio commerciale aderente una permanente raccolta di donazioni di derrate alimentari e di beni di prima necessità non deperibili; avviare una raccolta di capi di abbigliamento usato e beni per l’infanzia; sostenere l’azione del Coordinamento “Gavorrano solidale” destinando all’associazione capofila, previa apposita convenzione, un contributo comunale per la realizzazione degli obiettivi prefissati, sulla base delle disponibilità di bilancio. Attivare un percorso di confronto e di stretta collaborazione tra il Coordinamento e l’Assistente Sociale per l’individuazione dei nuclei familiari destinatari di piccoli aiuti economici dell’ammontare massimo di €300 una tantum, come misura di sostegno solidale

Più informazioni su

Commenti