Solo 500 persone a Cala Violina: nuovi limiti per la spiaggia più famosa della Maremma

Più informazioni su

SCARLINO – Da lunedì 1 giugno cambiano le regole per accedere alla spiaggia di Cala Violina. Le norme anti-contagio da Covid-19 impongono di regolamentare la condivisione degli spazi pubblici: anche le spiagge quindi dovranno essere sorvegliate per garantire il rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro.

«La pandemia ancora in corso ha cambiato ogni forma di socialità – spiega l’assessore al Turismo, Silvia Travison – e così anche andare in spiaggia quest’estate sarà diverso. Un Comune piccolo come Scarlino, con pochi residenti ma con un territorio molto vasto, necessita di regole ben precise ma fondamentale è soprattutto il buon senso dei cittadini. Monitorando la situazione di Cala Violina negli ultimi giorni è evidente che si rende necessario prendere provvedimenti affinché gli ingressi siano contingentati e il rischio di contagio sia ridotto al minimo».

Da lunedì 1 giugno il parcheggio di Pian d’Alma, da cui si accede alla cala se si arriva in auto, moto, camper o bus, avrà solo 150 posti a disposizione. La tariffa giornaliera (a prescindere dall’orario di arrivo) sarà di 10 euro per i veicoli e 30 euro per i camper. Per i residenti è previsto uno sconto del 50%. In spiaggia potranno accedere fino a 500 bagnanti, numero massimo consentito: per garantire il rispetto delle norme, il Comune di Scarlino ha predisposto un piano di vigilanza con il supporto della Squadra antincendio delle Bandite di Scarlino, che utilizzerà anche le mountain bike. Inoltre è previsto il passaggio quotidiano a cavallo di volontari dell’associazione “Butteri dell’alta Maremma”, che si sono resi disponibili per la stagione balneare. I dipendenti comunali e i volontari saranno riconoscibili dalla divisa e dal tesserino. Per quanto riguarda il mare le boe segnaletiche di delimitazione dello specchio acqueo sono a 300 metri di distanza. Nelle altre cale le boe rimangono alla distanza di 200 metri. Non sono previsti corridoi di accesso per i natanti. «Il nostro obiettivo principale è la tutela della salute pubblica ma non vogliamo apparire solo come controllori – continua l’assessore Travison –. Il turista deve essere accolto in modo ospitale e servono regole precise, da seguire con la collaborazione di tutti».

Sempre da lunedì 1 giugno saranno a pagamento anche i parcheggi del Puntone di Scarlino: l’Amministrazione comunale ha diminuito le tariffe rispetto allo scorso anno. Ai bagnanti che vogliono accedere alle spiagge libere saranno consentiti 20 minuti di sosta gratuita per raggiungere il litorale e verificare la disponibilità di spazio, in virtù delle norme di distanziamento sociale anti-contagio. I parcheggi sono a pagamento dalle 8 alle 20, mentre al porto turistico anche in orario notturno (tariffa oraria: 0,30 euro). Infine nel parcheggio di via della Dogana 50 posti auto sono riservati ai titolari e ai dipendenti delle attività della galleria commerciale del porto La Marina di Scarlino.

Le tariffe 
Veicoli: 0,50 euro all’ora (residenti: 0,30 euro all’ora)
Abbonamenti: 30 euro a settimana
Tessera prepagata per residenti: 13,50 euro (validità 10 soste senza limiti orari)

Più informazioni su

Commenti