Vanni scrive al difensore civico: «Non si possono lasciare studenti e cittadini senza internet»

SORANO – «A seguito delle ripetute segnalazioni del sindaco di Sorano, Pierandrea Vanni, sulle ben scarsa copertura della telefonia mobile in molta parte del territorio comunale e dell’assessore alla pubblica istruzione Roberto Carrucola circa le difficoltà che stanno avendo molti studenti per assicurare la didattica on line, il difensore civico della Toscana dottor Sandro Vannini, ha investito della problematica l’Agcom e il Corecom Toscana» a comunicarlo è l’amministrazione comunale di Sorano.

«Con l’occasione si è rivolto anche all’assessore regionale Vittorio Bugli, al presidente del consiglio regionale Eugenio Giani e a tutti i gestori della telefonia mobile. Il difensore civico, che ha scritto anche al prefetto di Grosseto, sottolinea che particolarmente in questo momento di emergenza Covid “non si si può lasciare fasce della popolazione con accesso limitato alle risorse digitali. Penso, aggiunge, che sia urgente accelerare il più possibile i lavori di adeguamento delle infrastrutture, soprattutto laddove già programmati e pianificati”.

Commenti