Coronavirus, il sindaco chiude giochi e parchi: «Troppi assembramenti»

Più informazioni su

GAVORRANO – Divieto di accesso ai parchi pubblici del territorio comunale. Questa mattina il sindaco Andrea Biondi ha firmato un’ordinanza che prevede la chiusura di tutti i parchi comunali, in seguito la Polizia municipale ha applicato nuovamente il nastro bianco rosso a tutte le aree giochi e agli ingressi.

«Vista l’impossibilità – spiega il sindaco – di assicurare adeguatamente il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e constatato quindi il rischio che ne deriverebbe per la salute pubblica, ho disposto la chiusura delle aree gioco poste all’interno dei parchi di tutto il territorio comunale e il divieto di accesso alla rispettiva area nonché la chiusura del Parco della Finoria e il conseguente divieto di accesso allo stesso. Il divieto entra in vigore dalla data odierna».

«Mi sono trovato costretto – aggiunge – a emettere questa ordinanza perché alla Polizia municipale sono stati segnalati diversi assembramenti. Purtroppo qualcuno aveva tolto i nastri presenti sui giochi e tutti hanno pensato che si potesse tornare al parco giochi. Nonostante i dati ci rassicurino e l’emergenza è superata, il rischio sanitario è ancora presente».

«È una fase delicata di ritorno alla normalità, abbiamo fatto tanti sacrifici e non dobbiamo rischiare di tornare indietro. Naturalmente – conclude – nessuno può essere soddisfatto di chiudere spazi di socializzazione per i bambini, ma sono misure necessarie per non fare passi indietro rispetto al superamento dell’emergenza sanitaria. Quello che molti non hanno compreso, è che ancora non siamo tornati alla normalità totale e ci torneremo solo se dimostriamo senso di responsabilità in questa fase post emergenza».

Più informazioni su

Commenti