Scuola: a settembre due turni la mattina per gli studenti «8.30-14.30»

GROSSETO – L’anno scolastico sta volgendo al termine anche se le scuole restano chiuse per gli studenti. L’emergenza covid-19 ha cambiato anche le abitudini dell’ambiente scolastico, ma l’importante è farsi trovare pronti già da settembre, quando gli istituti scolastici riapriranno i battenti.

In tal senso il Fossombroni di Grosseto, sta già predisponendo l’organizzazione del prossimo anno scolastico. La dirigente scolastica Francesca Dini è già al lavoro per mettere in atto tutte le misure del caso con grande attenzione, in modo da rendere sicuro l’istituto Fossombroni, sia per gli studenti che per gli insegnanti.

Intanto però, nell’organizzazione del mese di settembre, gli insegnati d’informatica Roberto Bisti e Flavia Rustici, con la collaborazione del responsabile dell’indirizzo di specializzazione sportiva Amedeo Gabbrielli, hanno presentato un progetto che prevederà la divisione in due gruppi delle classi.

Gli orari saranno delle 8.30 alle 11 e dalle 12 alle 14.30, con i pendolari che saranno impegnati nella prima fascia orario. Le lezioni quindi, saranno sia frontali che online. Per l’online le lezioni saranno sia sincrone con gli studenti in classe, sia registrate.

La dirigente scolastica del Fossombroni si è mossa anche sul fronte dell’indirizzo sportivo. In tal senso è stato chiesto al delegato del Coni di Grosseto, Daniele Giannini, di illustrare le linee guida e soprattutto accompagnare gli insegnanti di scienze motorie nella realizzazione di un progetto da realizzare nel mese di settembre.

Il Fossombroni, scuola che ha sempre investito risorse nello sport, cercherà di arricchire l’offerta didattica con un progetto da svolgere in piena sicurezza. Per questo motivo, nelle prossime settimane, sono già stati fissati degli incontri con Daniele Giannini, in modo da realizzare un progetto adeguato alla situazione e che, al tempo stesso, vada incontro alle motivazioni e agli interessi degli studenti.

La dirigente scolastica Francesca Dini ha ringraziato il Coni e il delegato grossetano per la disponibilità dimostrata e per l’unione d’intenti che farà accrescere l’offerta didattica della scuola anche in campo sportivo.

Commenti