Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Palmieri: «Bene la riduzione degli oneri di urbanizzazione. Ora si pensi all’edilizia»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Nel consiglio comunale di mercoledì scorso, 20 maggio, è stato affrontato il tema sostegno alle famiglie nella fase 2, sulla quale è intervenuto il consigliere comunale di Forza Italia, Massimiliano Palmieri.

A tal proposito, ha evidenziato “un punto proposto due anni fa in occasione dell’elaborazione del piano economico. In particolare, si tratta degli oneri di urbanizzazione, di cui alcune aliquote sembravano già allora eccessive, a maggior ragione in questo periodo di emergenza coronavirus”.

“All’epoca intervenni su questo argomento, di cui ero convinto che una riduzione della forbice assegnata dalla Regione Toscana poteva essere una spinta in più per far ripartire le aziende nell’ambito dell’urbanizzazione – prosegue -. Le imprese che girano intorno ad essa sono molteplici e distinte tra loro, come studi di pratiche, imprenditori e artigiani. Inoltre, a trarne beneficio sarebbe anche l’utente che, tramite il potenziale risparmio, verrebbe incentivato a ricorrere ad esse, investendo denaro”.

“Oggi un provvedimento simile è stato approvato con una riduzione del 30% e rimarrà in vigore per tutto il tempo dell’emergenza e oltre, fino al prossimo aprile dove ci risaranno gli adeguamenti Istat, ma credo profondamente che debba essere allungato, anche per la prossima amministrazione che si insedierà – continua il consigliere azzurro -. Le nostre aziende stanno attraversando un periodo di grave crisi e questo potrebbe rappresentare un’ulteriore soluzione per lo sviluppo”.

“Come forza di opposizione abbiamo preferito astenerci sull’intero processo, però non vuole dire che il tutto non sia stato gradito, anzi – conclude -. Con queste dichiarazioni, voglio incoraggiarvi ad insistere su questo punto, magari puntando all’edilizia, siccome le pratiche sono rimaste invariate dall’anno 2019, ma con meno soldi in tasca di chi investe. Mi auguro che l’amministrazione recepisca questa mia proposta e possa farne buon uso per far risparmiare le famiglie”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.