Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, 20 persone decedute dall’inizio dell’emergenza. In Maremma si muore di meno

GROSSETO – 20. L’ultimo a morire è stato Roberto Brandolini, 73 anni, pensionato (LINK) residente a Grosseto. Tanti per le famiglie (lo sarebbe stato anche uno solo), ma fortunatamente pochi rispetto alle statistiche. In Toscana, di Coronavirus (o con il Coronavirus come preferisce qualcuno, anche se in alcuni casi più che una goccia il virus ha dato un’autentica spallata) si muore meno che in tante altre regioni d’Italia, e in Maremma ancora meno.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 26,8 x 100.000 residenti contro il 53,3 x 100.000 della media italiana (12esima regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (72,4 x 100.000), Firenze (35,6x 100.000) e Lucca (34,5 x 100.000), il più basso a Grosseto (8,6 x 100.000).

Il primo a lasciare i propri cari era stato Onorio Ore, 87 anni di Scansano, morto il 19 marzo (LINK). Dopo di lui Rizieri Ceccarelli, 79 anni, imprenditore follonichese (LINK). La terza vittima è stata Federigo Tozzi, 86 anni, di Grosseto (LINK). Poi la prima donna, Leonora Cerboneschi, 91 anni di Monterotondo Marittimo, morta il 29 marzo (LINK). Bruno Bassi 79 anni di Grosseto (LINK) morto il primo aprile assieme a Olesia Pimpinelli, 73 anni di Braccagni, nel comune di Grosseto; sono stati la quinta e sesta vittima (LINK). Diana Franceschelli 83 anni di Arcidosso è morta il 3 aprile (LINK). Giovanni Nannipieri, 90 anni, medico in pensione di Grosseto è stata l’ottava vittima, è morto il 4 aprile (LINK). Era ricoverato in terapia intensiva. Dopo di lui Silvana Cirri, 86 anni di Monterotondo Marittimo (LINK). Lido Cerri 84 anni di Grosseto è stata la nona vittima (LINK). Dopo di lui Ila Canocchi, 95 anni, di Sasso d’Ombrone, nel comune di Cinigiano, morta il 7 aprile (LINK). Edoardo Verni, 86 anni, di Grosseto è morto invece al Misericordia l’8 aprile ed è stata la 12esima vittima. La 13esima è stata Sergio Bronzoni, 69 anni, di Monterotondo Marittimo (LINK). Dopo di lui Silvana Costanzo, 87 anni, residente all’Argentario morta l’11 di aprile (LINK), mentre la 15esima e 16esima vittima sono stati una donna di 91 anni, Leda Del Lesto, e un uomo di 87 anni, Ivo Sabatini, del comune di Grosseto (LINK). La 17esima vittima è un uomo di 88 anni. Si chiamava Oliviero Guidantoni, e viveva a Saturnia, nel comune di Manciano (LINK). La 18esima e 19esima vittime erano invece entrambe tra i ricoverati dell’ospedale di Pitigliano, e si chiamavano Mirella Gubernari 86 anni (LINK), e Sergio Ribichini 69 anni (LINK) entrambi residenti a Sorano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.