Gli operatori del turismo nautico scrivono alla Regione: «Emergenza Coronavirus affonda il settore»

PUNTA ALA  -Turismo nautico, praticamente azzerate le prenotazioni per la prossima estate. «L’emergenza Covid 19 manda a fondo un settore che nella nostra regione vale 20 milioni di euro, considerando l’indotto.
E siamo solo agli inizi perché la flotta delle circa 200 imbarcazioni a noleggio in Toscana rischia di rimanere in porto a tempo indefinito con danni incalcolabili per gli operatori turistici» a dirlo 21 operatori toscani tra cui Ala charter del comune di Castiglione della Pescaia.

«Quello che pesa sulle prenotazioni è l’incertezza di quando sarà possibile riprendere l’attività e con quali regole. Fra l’altro il 70% della clientela è di provenienza estera e ancora non si sa quando le frontiere saranno riaperte».

Il comitato degli Operatori del turismo nautico della Toscana« si è rivolto alla Regione Toscana con una lunga e articolata lettera aperta per chiedere un intervento che dia certezze al settore, oltre a finanziamenti in tempi rapidi, senza i quali oltre 20 società di noleggio rischiano la chiusura».

Di seguito le società firmatarie:

43° Parallelo – Ala Charter – Alfa Sail – Aringa Sail – Avio Sail – Buechi Yachting – Controvento – Dufi Sail Charter – Med Boat Sailing – Palm Yachting – Pianeta Mare Charter – Rigel Vela – Sail Charter – Sailing Sicily – Sailor Tex – Salivoli Vela – Sea Walker – Segelzentrum Elba – Sun Charter – Toscanacharter

Commenti