Spiagge, il sindaco a Alleanza democratica: «Polemica inutile, le spiagge libere restano»

ORBETELLO – “Quando si dice a volte ritornano. Abbiamo letto un articolo sulle spiagge della formazione Alleanza democratica e la cosa che ci è venuta immediatamente agli occhi è che sono gli stessi del disastro in laguna e della fallimentare gestione post alluvione. Purtroppo sono gli unici che non hanno compreso il piano per le spiagge che la nostra Amministrazione comunale sta portando avanti nella soddisfazione generale di cittadini e stabilimenti”.

A scriverlo, in una nota, il sindaco di Orbetello Andrea Casamenti in risposta alla nota di Alleanza democratica.

“Un piano che molti comuni stanno prendendo ad esempio – prosegue -. I cittadini avranno la possibilità di utilizzare serenamente le nostre spiagge libere che saranno controllate per la sicurezza e gli stabilimenti potranno lavorare in maggiore tranquillità.

Il comune non tirerà fuori un euro per il controllo della fascia libera a carico degli stabilimenti che molto entusiasti stanno accettando di sorvegliate a proprie spese. Alla spiaggia libera sotto il comune penserà invece il comune stesso che sta già organizzando il tutto.

Purtroppo ad Orbetello c’è una opposizione inconsistente e inconcludente che è scomparsa dai radar appena iniziata l’emergenza. Ogni tanto esce con articoli inutili di polemica e articoli che fanno davvero sorridere la popolazione. Basti pensare alla proposta di concedere aree pubbliche alle attività molto lontane dalle attività stesse. Una assurdità che potrebbe portare l’attività stessa anche chiudere per mancato rispetto delle disposizioni di autocontrollo.

L’Amministrazione comunale ha già disposto che quest’anno il suolo pubblico non sarà pagato perché gratuito e sarà data la possibilità di ampliare sempre gratuitamente il suolo alle attività ma in prossimità delle attività stesse nel rispetto di norme sanitarie e regolamenti di autocontrollo.

Ci dispiace vedere che questi personaggi – conclude – che nella scorsa legislatura di sono distinti per litigi e immobilismo amministrativo ora abbiamo anche l’ardire di criticare piani e iniziative dell’amministrazione comunale che nemmeno hanno compreso”.

Commenti