Agevolazioni e consegne buoni e pacchi alimentari: le misure del Comune per cittadini e imprese

MAGLIANO IN TOSCANA – Modifica al regolamento delle entrate comunali abolendo l’interesse percepito dall’amministrazione, consegna buoni alimentari e pacchi realizzati attraverso le donazioni: il Comune di Magliano in Toscana prosegue nelle misure a sostegno dei cittadini e delle imprese.

“Si tratta di attività messe in campo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus e la crisi economica che ne consegue – commenta il sindaco Diego Cinelli -. Gli uffici, con l’assessore Mirella Pastorelli, si sono messi immediatamente al lavoro per studiare soluzioni che aiutino i cittadini e le imprese. Come amministrazione ci impegneremo a fondo facendo la nostra parte, ben sapendo che, purtroppo, la sola azione del Comune non sarà sufficiente se non ci saranno anche aiuti da parte dello Stato e delle Regioni”.

E’ la vicesindaco Mirella Pastorelli a spiegare i nuovi interventi. “Stiamo lavorando alla modifica del regolamento sul suolo pubblico – ricorda la Pastorelli che detiene la delega al bilancio – prevedendo la gratuità nel periodo 11 marzo-31 dicembre 2020 e la possibilità di raddoppiare, senza oneri, la superficie a disposizione. Abbiamo deciso di abolire l’interesse comunale del 3 per cento nelle rateizzazioni dei versamenti contributivi. La modifica regolamentare dell’articolo 13 bis, in pratica, lascia solamente la quota di interesse legale sulla quale non possiamo intervenire, con maturazione calcolata sui giorni effettivi di rateizzazione. Una misura, dunque, che permetterà di dare sollievo a chi, laddove previsto o a seguito di accertamenti, dovesse trovarsi a rateizzare i pagamenti”.

“Il Comune però continua anche nelle azioni in favore dei cittadini bisognosi. Abbiamo consegnato – afferma Mirella Pastorelli – altri seimila euro in buoni pasti e la prossima settimana si potranno presentare le domande per poter usufruire degli ultimi 3mila euro a disposizione del Comune”.

“L’amministrazione, grazie alle donazioni, continua anche a distribuire pacchi alimentari. Nei giorni scorsi grazie ad una nota catena di distribuzione ne abbiamo consegnati trenta a Pereta – conclude Pastorelli -. Nei prossimi giorni arriveranno altri generi di prima necessità per un valore di 5mila euro che verranno successivamente distribuiti. Sono già decine le famiglie, su tutto il territorio comunale, che hanno usufruito di queste donazioni alleviando gli effetti della morsa dovuta all’attuale crisi”.

Commenti