Premio nazionale scuola digitale: l’istituto di Civitella si aggiudica la fase provinciale fotogallery

Più informazioni su

CIVITELLA PAGANICO – Si è svolta questa mattina la fase provinciale del Premio scuola digitale, un appuntamento programmato per fine febbraio, ma che a causa dell’emergenza Coronavirus era stato sospeso.

Gli alunni delle scuole primarie e secondarie di I e II grado della provincia di Grosseto si sono quindi collegati on line per presentare i propri progetti alla giuria che, per le scuole del I ciclo, ha premiato gli studenti della scuola secondaria di I grado di Paganico.

Il Premio scuola digitale è un’iniziativa del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che intende promuovere l’eccellenza e il protagonismo delle scuole italiane nell’apprendimento e nell’insegnamento, incentivando l’utilizzo delle tecnologie digitali nel curricolo, secondo quanto previsto dal Piano nazionale scuola digitale.

Ad ospitare l’appuntamento on line il Polo Luciano Bianciardi di Grosseto, scuola capofila provinciale per il Premio.

Protagonisti gli alunni delle scuole del territorio, che si sono sfidati a suon di progetti su modelli didattici innovativi e sperimentali basati su nuove tecnologie, prototipi innovativi e applicazioni nei settori di Making, Coding, Robotica, Internet delle cose, Gaming, Creatività digitale, Stem e Sviluppo sostenibile.

Valutare i progetti è stato davvero un compito arduo affidato a Gianfranco Cassisa dell’Ufficio scolastico provinciale, a Gabriella Papponi Morelli, alla guida della Fondazione Polo Universitario Grossetano, a Chiara Veltroni, assessore ai Servizi educativi, pubblica istruzione, pari opportunità, politiche giovanili, partecipazione e territorio del Comune di Grosseto, Cristina Frascati, responsabile dell’agenzia formativa Formimpresa della Confartigianato Grosseto, e a Massimiliano Zuchi, analista programmatore presso Intre Sas.

Per il Comprensivo Civitella Paganico, Alessandro Borghi della classe II A, ha avuto il compito di presentare il progetto “Giocando con la robotica”, mentre Gabriele Ricciardi della II B ha risposto alle domande della giuria. Il tutto sotto lo sguardo della professoressa Valeria Zoni che ha seguito il progetto, e del dirigente scolastico Cristiano Lena che ha avuto l’onore e l’onere di presentare l’evento.

I ragazzi dell’Ic Paganico hanno avuto la meglio sui colleghi del Comprensivo 3 di Grosseto, mentre la medaglia di bronzo è andata al Comprensivo “Don Curzio Breschi” di Massa Marittima.

Per le scuole del II ciclo il premio è andato al progetto “Solarino” del Polo Amiata Ovest davanti ai colleghi del Polo Teconologico Porciatti e agli alunni dei Servizi Commerciali e Tecnico Grafico del Polo Bianciardi. Agli istituti vincitori un assegno di mille euro.

Ed ora è tempo di pensare alla fase regionale e, perché no, sperare di conquistare un posto per la finale nazionale.

Più informazioni su

Commenti