Il Comune scrive agli operatori turistici: «Meno tasse e una nuova strategia di promozione digitale»

MASSA MARITTIMA – “Stiamo lavorando per abbattere la Cosap, la tassa per l’occupazione del suolo pubblico, e abbiamo intenzione di intervenire con sgravi e rimodulazioni sulla Tari, la tassa sulla raccolta dei rifiuti. Inoltre vogliamo progettare con gli operatori turistici una nuova ed efficace strategia di comunicazione e promozione che valorizzi il nostro ambito turistico nelle sue peculiarità”.

Lo scrivono, in una lettera inviata oggi agli operatori turistici di Massa Marittima, l’assessore al turismo Irene Marconi e l’assessore ai progetti sul turismo Maurizio Giovannetti.

“Dai primi giorni dell’emergenza il Comune si è mosso per gestire la crisi e mitigare l’impatto – scrivono i due amministratori-, prorogando da subito le prime scadenze delle imposte comunali e avendo come obiettivo primario quello di supportare la liquidità delle aziende mediante la revisione delle tasse, gli oneri, i prelievi che gravano sul comparto del turismo. Stiamo lavorando per abbattere la Cosap, la tassa per l’occupazione del suolo pubblico, per quelle attività che a causa della crisi usufruiranno degli spazi pubblici per un minore periodo, rivedendo completamente il bilancio comunale con un lavoro puntuale di variazione delle spese”.

“È ferma volontà dell’Amministrazione – proseguono Marconi e Giovannetti – intervenire con sgravi e rimodulazioni sulla Tari, la tassa sulla raccolta rifiuti: insieme agli altri Comuni ci stiamo muovendo con efficacia per il superamento delle difficoltà ed arrivare a soluzioni entro il 30 giugno, data di scadenza della prima rata”.

“Anche per quanto riguarda le politiche del turismo l’Amministrazione Comunale lancia le sue proposte che si svilupperanno all’interno dell’Ambito Turistico Maremma Nord. Sarà una ripresa graduale e un turismo diverso – spiegano i due assessori –con flussi turistici dai territori vicini interni alla Toscana e dalle regioni a noi vicine, alla ricerca di luoghi non affollati e mete che garantiscono attività all’aperto, esperienze nella natura, libertà di movimento senza il condizionamento delle distanze di sicurezza. Tutti elementi che sono prerogativa del nostro territorio. Rimaniamo disponibili a discutere con gli operatori se applicare o no la tassa di soggiorno, che comunque non potrà che essere di modesta entità e potrebbe andare ad incrementare gli investimenti per un nuovo rilancio”.

“L’obiettivo a breve termine – continuano nella lettera – è di progettare un’efficace strategia di promozione che valorizzi il nostro territorio nelle sue peculiarità. In questo quadro è nostra intenzione iniziare a coinvolgere l’Ufficio Turistico per pubblicare sui canali social e sul sito web dell’ente piccoli video promozionali delle attività turistiche. Ogni struttura potrà inviare un semplice video amatoriale che abbia una durata massima di 30 secondi e che possa rappresentare al meglio ogni realtà lanciando il messaggio che si può trascorrere una vacanza all’insegna della sicurezza e della tranquillità”.

“Questa attività – concludono Irene Marconi e Maurizio Giovannetti – potrà inoltre essere promossa con comunicati sulle testate stampa e sui siti web di informazione tramite l’Ufficio Stampa del Comune di Massa Marittima”.

I video possono essere inviati entro il 15 maggio all’indirizzo e-mail: s.nocciolini@comune.massamarittima.gr.it e saranno pubblicati in ordine di arrivo.

Commenti