Barboncini rinchiusi in gabbie minuscole: polizia sequestra quattro cuccioli fotogallery

CAPALBIO – Quattro cuccioli di barboncino sono stati sequestrati ieri sera dalla Polizia stradale nella zona di Capalbio. Gli agenti, che con tre pattuglie stavano effettuando controlli alla circolazione stradale per verificare il rispetto delle normative Covid, verso le 21 hanno fermato un furgone con a bordo un uomo di 44 anni che da Genova stava andando verso Taranto.

L’uomo, residente a Taranto, non ha saputo spiegare come mai stesse facendo questo viaggio. Non solo, a suo carico una precedente denuncia per aver violato le normative per il Coronavirus.

Gli agenti della Polizia stradale hanno voluto vederci chiaro, e hanno ispezionato il furgone, trovando due minuscoli trasportini per animali 30×40. All’interno del primo tre cucciolini di barboncini toy, due fulvi e uno nero. Nell’altro un altro barboncino, bianco e nero, di circa un anno.

I poliziotti hanno richiesto l’intervento del veterinario della Asl. Il veterinario ha detto che i trasportini non erano idonei al trasporto, e l’uomo è stato denunciato per maltrattamento di animali. I cagnolini sono invece stati sequestrati e affidati ad un canile della zona in attesa della decisione del giudice.

Non è la rima volta che gli agenti della polizia stradale sequestrano cuccioli di cane trasportati illegalmente da una parte all’altra dell’Italia. Qualche mese fa sequestrarono altri barboncini e un piccolo bulldog.

Commenti