Quantcast

Post Faccetta nera, Pd: «Il sindaco si dissoci e faccia dimettere il vicesindaco»

Più informazioni su

MANCIANO – Il Pd di Manciano ha scritto al sindaco Mirco Morini, per chiedere che si dissoci «dall’apprezzamento al fascismo nella giornata della liberazione da parte del vicesindaco Pallini» il segretario Pd Hannah Lesch parla di «fatto gravissimo che non può essere tollerato».

«Abbiamo chiesto al sindaco Mirco Morini di dissociarsi pubblicamente e di agire con le doverose conseguenze, che a nostro parere possono essere solo le dimissioni».

«Proprio nel giorno del 25 Aprile, che rappresenta la festa della liberazione dalle barbarie nazi-fasciste, è accaduto un fatto di una gravità inaudita – si legge nella lettera -. A nome del Partito democratico mi rivolgo a lei in quanto sindaco del Comune di Manciano e uomo delle istituzioni».

«La pubblicazione di un grosso sole sorridente in segno di apprezzamento sotto la canzone “Faccetta nera” da parte del vicesindaco Pallini sulla piattaforma social Facebook, ha sconcertato gran parte dei nostri concittadini ed è un gesto che non può essere tollerato» prosegue la nota del Pd.
«Tutte le istituzioni, elette democraticamente e che giurano sulla costituzione italiana, devono condannare e denunciare qualsiasi forma di apologia del fascismo. Quindi le chiedo a nome della comunità politica che rappresento, di prendere pubblicamente lei e gli altri componenti della maggioranza, le distanze da questo fatto e successivamente adottare le misure conseguenziali nei confronti del vicesindaco Pallini».

Più informazioni su

Commenti