Il silenzio del 25 aprile non ferma la Liberazione: Comune e Anpi celebrano l’Italia liberata fotogallery

GROSSETO – Il silenzio non ferma la Liberazione. Anche quest’anno, nonostante le restrizioni e le limitazioni imposta dall’emergenza sanitaria da coronavirus, l’Italia non ha rinunciato a celebrare il 25 aprile e la festa della Liberazione. Anche a Grosseto, una cerimonia “minima” e simbolica ha ricordato l’importanza di questa data nella storia della nostra Italia e successivamente della nostra Repubblica.

Al Parco della Rimembranza il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna  e il presidente dell’Anpi Flavio Agresti hanno raggiunto il monumento ai caduti con una breve passeggiata dall’ingresso di via Saffi. Alla base del monumento è stata posta una corona e i due rappresentanti delle istituzioni hanno osservato qualche minuti di raccoglimento.

“Le sfide imposte da questo periodo storico ci inducono a una riflessione profonda sulla ricorrenza della giornata della Liberazione: oggi come non mai si vuole celebrare la libertà, un valore irrinunciabile per la nostra democrazia – afferma il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna -. La cerimonia di deposizione della corona di fiori al Monumento ai caduti che si terrà sabato 25 aprile, alle ore 11, nel parco della Rimembranza della nostra città, si carica allora di una valenza simbolica, se possibile, ancora più intensa e sentita. La mancanza dell’incontro e dell’aggregazione non potrà impedire la trasmissione, soprattutto alle future generazioni, della testimonianza degli uomini che hanno lottato per la libertà della nostra patria”.

Noi abbiamo seguito in diretta la celebrazione, diretta che potete rivedere nel video qui sotto.

Commenti