Spaccano la vetrata ed entrano nel locale: è la seconda volta in pochi giorni fotogallery

Più informazioni su

FOLLONICA – È la seconda volta in 15 giorni che “Il Boschetto, hotel-ristorante-spiaggia” viene preso di mira da uno o più malviventi. Dopo aver già denunciato un tentativo di furto al piano terra della struttura pochi giorni fa, ieri pomeriggi un’altra brutta sorpresa; qualcuno ha cercato di entrare nei locali del suggestivo ristorante follonichese, molto conosciuto per la sua splendida vista mare.

Il tentativo di furto, come quello precedente, è rimasto invano, niente è stato rubato, ma certo è che proprio le categorie legate al turismo stanno già affrontando un periodo difficilissimo di fronte a una stagione turistica più che incerta. Dover fare i conti anche con una raffica di furti è un colpo pesantissimo per gli imprenditori.

«È un disastro in una situazione già drammatica – racconta la titolare Laura -. In un momento in cui tutti devono stare a casa si capisce che qualcuno si muove liberamente e senza essere controllato. Ma cosa pensava mai di trovare? Siamo chiusi, i soldi non ci sono e neanche il rifornimento alimentare. Al massimo potevano trovare una bottiglia di liquore».

Il problema, rispetto alla volta precedente, in cui il malvivente aveva “solo” lasciato i locali del piano terra sottosopra, che questa volta, chi ha compiuto il tentato furto, ha provocato dei danni ingenti. Una grande vetrata è completamente da sostituire così come la porta d’ingresso del ristorante.

«Abbiamo già chiamato l’azienda per un preventivo – spiega la titolare -, ma naturalmente anche loro sono chiusi in questo momento drammatico. Di sicuro il danno è notevole perché è un vetro particolare, antisfondamento e antiproiettile, con dei motori interni per le tende».

Entrambi i furti sono avvenuti in pieno giorno; per i titolari è una situazione angosciante perché a questo punto non possono lasciare incustodita nemmeno una finestra aperta. Grazie alle telecamere è stato individuato l’autore del primo colpo, a questo punto la speranza è di individuare in tempi brevi anche il responsabile del furto di ieri.

Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri. Il malvivente, queste sarebbero le prime conclusioni della scientifica, avrebbe spaccato la porta con un grosso masso e un martello. Infatti, sono state trovate alcune parti dell’attrezzo. Non solo, nell’intento di arrivare alla maniglia interna attraverso il foro provocato, il ladro si è ferito lasciando tracce di sangue sul luogo. Tutte le prove, anche le immagini delle telecamere a circuito chiuso, sono ora al vaglio degli inquirenti.

Più informazioni su

Commenti