Quantcast

Riqualificazione del Puntone: firmata l’intesa con Promomar. Il primo intervento sarà la rotatoria

Più informazioni su

SCARLINO – A certificare le intenzioni di Promomar e del Comune di Scarlino adesso c’è un documento ufficiale.

L’Amministrazione comunale e l’amministratore delegato della società concessionaria del porto turistico del Puntone, Stefan Neuhaus, hanno firmato il protocollo d’intesa che sancisce ufficialmente il via all’iter burocratico che prevede l’approvazione della variante al Regolamento urbanistico vigente.

Nel protocollo sono state inserite le modifiche che l’attuale Amministrazione comunale ha chiesto a Promomar per rispondere alle esigenze in merito alla viabilità e alla riqualificazione urbana della frazione.

Nella concessione con cui il Comune di Scarlino ha affidato al gestore il porto turistico, infatti, si prevedeva anche la realizzazione di alcune opere urbanistiche per migliorare la viabilità del Puntone proprio in virtù della presenza di una struttura portuale: opere rimaste però in un cassetto per anni, anche perché le soluzioni stabilite erano di difficile attuazione e di fatto non risolutive dei disagi dovuti al traffico veicolare.

I vertici di Promomar e del Comune di Scarlino hanno definito quindi una diversa risoluzione per il sistema di collegamento e dell’assetto viario della frazione rispetto a quanto invece era stato deciso dalle passate Amministrazioni comunali. Tali modifiche, in particolare, rispondono all’esigenza di consentire un migliore smistamento delle diverse correnti di traffico tra Castiglione della Pescaia e Follonica e dalle aree dell’entroterra per il porto turistico, e prevedono la realizzazione della rotatoria all’incrocio tra le strade provinciali 158 e 60, con relative opere di sistemazione esterna, la realizzazione dell’intersezione a raso con via della Dogana, del sottopasso ciclopedonale, e la creazione di una passeggiata pedonale in viale Garibaldi.

«Siamo arrivati al momento cruciale di un percorso iniziato subito dopo l’inizio del nostro mandato – spiega il consigliere comunale con delega all’Urbanistica, Cesare Spinelli –: avevamo presentato le nostre intenzioni alla popolazione a novembre 2019 e, nonostante lo stop forzato dovuto all’emergenza sanitaria in corso, oggi possiamo annunciare di aver firmato il protocollo con Promomar, un atto che dà il via alla rigenerazione della frazione del Puntone totalmente a carico della società concessionaria. In virtù dell’ex articolo 34 della legge regionale 65 del 2014 è possibile pianificare una variante urbanistica dell’attuale Regolamento urbanistico con procedura semplificata, che porteremo in approvazione in Consiglio comunale e successivamente all’attenzione della Conferenza dei servizi.

Una volta ottenuta l’approvazione daremo il via al cantiere delle prime due opere in programma: la rotatoria che sostituirà il semaforo e la riqualificazione di piazza Dani. Successivamente verranno realizzati il nuovo svincolo tra via delle Collacchie e via della Dogana e il sottopasso ciclopedonale. È previsto inoltre il rifacimento dei marciapiedi, degli attraversamenti perdonai, che saranno completamente illuminati, e della pubblica illuminazione della zona interessata dai lavori. Il terzo punto in programma è la riqualificazione della passeggiata a lato del canale Fiumara.

Adesso – conclude – non resta che attendere i tempi tecnici dei vari passaggi burocratici e poi potremo aprire il cantiere per la realizzazione della nuova viabilità: sarà una rinascita per il Puntone».

Più informazioni su

Commenti