Quantcast

Bilancio di previsione, Lega: «Non lo abbiamo votato, era la fotocopia di quello dello scorso anno»

MASSA MARITTIMA – “Il 15 aprile si è tenuto un consiglio comunale in teleconferenza, una situazione straordinaria che ha visto tutti i consiglieri riunirsi dalle loro abitazioni, per un consiglio comunale che aveva, tra i punti all’ordine del giorno, 5 votazioni decisive per un bilancio di previsione che non ha visto l’unanimità sperata dal sindaco”.

A scriverlo, in una nota, i consiglieri della Lega Loredana Bussola e Daniele Brogi.

“Le parole del sindaco, a corollario delle votazioni, sono state di biasimo nei confronti dei gruppi di minoranza – proseguono -. Minoranza si fa per dire, vista la distribuzione delle forze politiche in Consiglio numericamente parlando.

Come poteva sperare in un voto unanime giustificato dall’emergenza se la sua stessa Giunta non è stata capace di elaborare un bilancio straordinario per tempo. Un bilancio totalmente sovrapponibile a quello dell’anno scorso, con voci di spesa e ricavo impossibili da attuare: e la giustificazione è stata che si tratta di un bilancio provvisorio. Tutto questo non è sufficiente per guadagnare la fiducia sperata dal sindaco.

Oggi non è dato sapere quando l’emergenza finirà, e per questo anche il bilancio di previsione e le linee programmatiche della gestione in esso contenute risultano essere un documento che dovrà scontare il vaglio di uno scenario sociale in via di una complessa definizione. Per questo motivo, questo bilancio provvisorio non è stato sufficiente per noi per votare a favore.

Diverso il nostro voto – concludono Brogi e Bussola -, per il punto circa lo slittamento delle tasse comunali, un voto favorevole motivato dall’impegno del sindaco preso con i capogruppo, di slittare ulteriormente i tempi per venire incontro alle attività produttive attualmente chiuse”.

Commenti