Opposizione: «Apriamo un conto corrente di solidarietà con i 4 mila euro avanzati dei buoni spesa»

CASTEL DEL PIANO – “Il gruppo di opposizione propone di aprire un conto corrente di solidarietà con le risorse residue dei buoni spesa. I 4 mila euro rimanenti sui 31 mila euro assegnati dalla Società della Salute, potrebbero essere il primo versamento sul nuovo conto corrente aperto dal Comune, ma dove potremmo far confluire altre economie dell’Amministrazione e donazioni private per sostenere le famiglie in difficoltà” dichiara Samuele Pii, capogruppo del Gruppo Tradizione e Innovazione in Consiglio comunale a Castel del Piano.

“Crediamo che sia urgente adottare nuove misure di sostegno, seguendo l’esempio di altri Comuni vicini, come l’apertura di un conto corrente del Comune in modo da permettere a chi ha di dare a chi non ha, anche nei prossimi mesi – continua Pii –. La distribuzione di generi alimentari di prima necessità è importante nell’immediato, ma nel medio e lungo periodo servono nuove risorse perché gli effetti economici di questa emergenza epidemiologica saranno profondi e duraturi. A tal fine noi chiediamo che i Comuni dell’Amiata siano uniti nel proporre una strategia vincente per la ripartenza”.
“Abbiamo visto quanto sia stata preziosa ed efficace l’azione comune dell’Unione dell’Amiata grossetana sia nella produzione e distribuzione delle mascherine sia nella comunicazione giornaliera sull’evoluzione dell’emergenza Covid-19 nella nostra zona”.

Commenti